Un bacio è stato fatale. Il piccolo muore a soli 13 giorni dalla nascita, terribile quello che gli è successo

Pubblicato il: 20 Ottobre 2019 alle 5:19

A quasi un anno dalla scomparsa del piccolo Kit, un bambino britannico morto pochi giorni dopo la nascita, i genitori Sarah e James de Malplaquet hanno dato vita alla fondazione Kit Tarka per sensibilizzare sui rischi di un semplice bacio. Perché di un bacio si può anche morire ed è esattamente quello che è accaduto al loro bambino. Il piccolo Kit è nato il 29 settembre del 2017 a Brighton, in Gran Bretagna, ed è morto a soli 13 giorni dopo aver contratto un herpes labiale.

Si tratta di un evento estremamente raro tra i neonati ma molto pericoloso. Molto probabilmente l’infezione è stata trasmessa al piccolo dal bacio di qualche parente (esclusi i genitori, che nei giorni della tragedia non manifestavano sintomi da herpes). Il piccolo Kit, nato con parto cesareo d’urgenza alla trentanovesima settimana, subito aveva avuto problemi di zuccheri nel sangue e a causa di un’infezione batterica gli diedero antibiotici. Il bambino era insensibile al dolore, anche quando gli venivano inserite cannule e venivano punzecchiati i suoi talloni per il prelievo di sangue. Aveva cominciato a dare segni di ittero e non si svegliava per mangiare, sembrava sempre addormentato. I medici non eseguirono però test specifici sull’herpes che forse avrebbero potuto salvarlo.

Una fondazione per sensibilizzare le famiglie – A circa un anno dalla tragedia i suoi genitori hanno deciso di lanciare una fondazione dedicata alla raccolta di fondi e alla sensibilizzazione delle famiglie verso questo tipo di contagio. I fondi serviranno a finanziare un nuovo studio nazionale a riguardo. Secondo quanto riportano i media inglesi, ogni anno i virus provocherebbero la morte di 65 neonati nel Regno Unito. L’herpes neonatale sarebbe trasmesso in 9 casi su 10 dalla madre durante la gestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *