USA avvistamento UFO: il racconto dei piloti della marina

USA avvistamento UFO: il racconto dei piloti della marina

Nel corso delle ultime ore New York Times ha diffuso la notizia di un avvistamento UFO negli USA da parte dei piloti della Marina. L’annuncio arriva un mese e mezzo dopo l’avvio della nuova politica dei marines riguardante l’avvistamento di oggetti volanti non identificati. Le testimonianze fornite da parte dei militari, in tal senso, sono ritenute molto più affidabili e veritiere rispetto a quelle delle persone comuni mortali che denunciano l’avvistamento di un oggetto non identificato.

USA avvistamento UFO

In questi anni sono diverse le testimonianze riportate dal New York Times circa gli avvistamenti UFO in USA. Il giornale ha riportato dichiarazioni come “Wow, cos’è quello? Guarda come vola” e la domanda per tutti torna alla ribalta: nell’universo siamo davvero da soli? Tra le varie testimonianze riportate dal giornale troviamo anche quelle fatte dai militari della Marina americana che hanno raccontato di aver avvistato degli Unidentified Flying Objects o più comunemente degli UFO.

In questi anni gli episodi si sono ripetuti nella state del 2014 e del 2015, è uno di questi fa riferimento ad un oggetto non identificato che vola a 30.000 piedi dal cielo a circa 9,140 km orari. L’avvistamento è capitato tra la Virginia è la Florida e si fa riferimento alle velocità supersoniche da parte del misterioso oggetto volante. A raccontare il nuovo fenomeno è stato sempre il New York Times che fa sempre riferimento al delle testimonianze fornite dai piloti della Marina militare Americana, giudicate comunque attendibili.

“Qualcosa che al di là dei limiti fisici”

Non a caso è sempre il New York Times che nei giorni scorsi ha riportato una nuova testimonianza fatta dai piloti della Marina militare dopo avere avvistato un oggetto non identificato e quindi riconducibile ad un ufo, il quale viaggiava ad una velocità supersonica. In particolar modo i militari fanno riferimento ai blocchi improvvisi e ai cambiamenti di direzione affermando: “Qualcosa che va al di là dei limiti fisici di un equipaggio“. E in un attimo si ha la sensazione di vivere nel film men In Black.

Nessuna spiegazione ufficiale

Mentre il mondo continua a collezionare i racconti riguardanti gli avvistamenti non identificati, spesso pubblicati anche dal New York Times, nessuno da parte dei funzionari del Dipartimento della Difesa è stato in grado di fornire una spiegazione valida.
In questo frangente i fenomeni aerei inspiegabili sono in continuo aumento, tanto della Marina americana ha deciso di emanare nuove linee guida su come denunciare tali avvenimenti.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.