Vittorio Sgarbi dopo la lite a Stasera Italia con Mughini “Juventino, ha tirato fuori l’interista che è in me”

Sta facendo davvero il giro del mondo la lite avvenuta mercoledì sera in diretta tv su Rete4 tra Giampaolo Mughini e Vittorio Sgarbi. Dopo la messa in onda della puntata “Stasera Italia” e la lite definita trash dai telespettatori, è tornato a parlare il critico d’arte, spiegando come in realtà i due avevano già litigando pesantemente in altre occasioni. “Una volta ogni tre o quattro anni ci sono le mie impennate in tv”, è questo quanto riferito da Vittorio Sgarbi.

Lo stesso ha poi aggiunto: “Ha tirato fuori l’orgoglio da gentiluomo ferito e dalle parole è passato al “ti vengo a menare. Allora io ho preso una sedia e gliel’ho messa davanti. Le parolacce sono una degenerazione a cui sono collaudato. Le botte non le capisco. Ti do un pugno e cosa risolvo? Non lo dico per paura, poi di Mughini. Mi devo picchiare per Salvini o Savoini? Cosa me ne frega. Temevo mi rovinasse la cipria”.

La rissa sfiorata si candida a diventare un vero e proprio tormentone. I due hanno già litigato in passato a quanto pare per ragioni calciastiche, visto che il critico d’arte è interista e come è noto Mughini è juventino. Poi Sgarbi aggiunge: “La mia è una tattica che ho elaborato, che prevede il ripetere in continuazione la stessa parola per non far parlare chi sta dicendo un’assurdità. Lo faccio apposta. L’altra sera venivo da una lunga telefonata con Calogero Mannino. Non ne posso più che la magistratura faccia politica. Poi, al trucco ho visto Mughini, che non sopporto, e ho scoperto che un mio contributo che avevo registrato per Tiki Taka era stato trasmesso dal suo programma”.

Era da un pò che in televisione non si vedeva una lite del genere che come sappiamo si è scatenata in diretta nel corso della trasmissione “Stasera Italia”. Il video inevitabilmente ha iniziato a girare sui social ed anche l’account Twitter del programma aveva postato uno spezzone degli insulti, parlando di toni accesi. Ad odiare Mughini sembra esserci anche un’ altra persona, ovvero un’altro ospite e dunque Maria Giovanna Maglie“. “Anche Maria Giovanna Maglie odia Mughini, anzi lo fa molto più di me. Guardava la scena e alla fine mi ha detto: Bravo”, ha dichiarato ancora il critico d’arte. Sembra che questa versione sia stato confermato nella lettera inviata a Dagospia dove ha voluto spiegare il punto di vista in merito alla vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *