Ylenia Carrisi è viva, una nuova testimonianza sconcertante potrebbe riaprire il caso

A distanza di tantissimi anni dalla scomparsa misteriosa di Ylenia Carrisi, si parla ancora di lei e la mamma Romina è sempre convinta del fatto che la figlia sia ancora viva. Ylenia sin da piccolina, stando ai racconti di mamma e papà, era una figlia molto ribelle ed anche i intraprendente. Intorno agli anni 90, papà Albano e mamma Romina erano una coppia molto amata dal pubblico ed anche molto famosa. Erano anche molto innamorati della loro figlia e l’assecondavano in ogni sua scelta, anche quando lei decise di partire per l’America. Ilenia fece quel viaggio e fu praticamente l’ultimo. La Carrisi venne affittata per l’ultima volta il 6 gennaio 1994 in un hotel di New Orleans e poi non se ne seppe più nulla.

Da quel momento sono state tante le ipotesi ed è stato coinvolta anche la polizia e l’FBI americano per cercare di capire che fine avete fatto la ragazza ma purtroppo queste ricerche dopo 24 anni non hanno portato a nessun risultato. Come abbiamo già anticipato, però Romina non vuole accettare il fatto che la figlia possa essere morta e continua a parlare di lei come se fosse viva. “Io ho quattro figli”, avrebbe detto nel corso di un’intervista a Domenica In.

Il padre invece Albano Carrisi, seppur con grande sofferenza ha deciso però di chiedere la dichiarazione di morte presunta della figlia che ha ottenuto nel 2013 mettendo un punto a questa storia piuttosto triste. Ad ogni modo però nonostante sia arrivata questa dichiarazione, il caso non è chiuso perché continuano ad arrivare delle testimonianze che nel caso in cui dovessero essere confermate e potrebbero effettivamente fare luce su questa vicenda.

Ylenia Carrisi, le rivelazioni sulla sua scomparsa

Ora abbiamo visto sono state tante le ipotesi succedute in tutti questi anni ma ha fino ad oggi la più accreditata sarebbe quella riguardante la testimonianza di una persona che avrebbe visto una donna gettarsi, proprio il 6 gennaio nel Missisipi e nuotare per circa 100 metri attraverso le correnti del fiume, m poi sarebbe scomparsa inghiottita dall’acqua.
Il corpo della ragazza non è stato mai ritrovato e questo ha fatto sì che si susseguissero altre ipotesi che vorrebbero Ylenia e in Venezuela con due figlie o in un commento nel Sudamerica oppure in Svizzera dopo un lungo ricovero in ospedale. Ci sarebbe anche una testimonianza del console Federico Mazza che pare conoscesse bene la famiglia Carrisi ed ha confermato che la ragazza conosceva il trombettista Alexander Masakela e sarebbe l’ultimo ad averla vista. Questo avrebbe detto: “Credo che Ylenia adesso sia al sicuro”. L’uomo sarebbe convinto che Ylenia abbia fatto di tutto per liberarsi della tua famiglia piuttosto oppressiva. Intanto dal dipartimento di polizia di New Orleans fanno sapere: “ABBIAMO NUOVI INDIZI SU DOVE SI TROVI YLENIA, ANCHE SE NON POSSIAMO FORNIRE ULTERIORI DETTAGLI, VISTO CHE L’INDAGINE È ANCORA IN CORSO”. Questo misterioso caso, quindi, potrebbe avere una svolta a breve.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.