Andrea Scanzi nella bufera: nuovi sfottò al virologo Bassetti

Andrea Scanzi si è scagliato di nuovo contro l’infettivologo Matteo Bassetti, che già in passato ha definito “il virologo che piace alla destra”. Il noto giornalista del “Fatto Quotidiano” ha attaccato il direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino di Genova attraverso un post duro su Facebook.

Il post di Andrea Scanzi contro il virologo Bassetti

Il post di Scanzi ritrae un’immagine della copertina di un libro con il primo piano del professor Bassetti e un ironico titolo: “A Hiroshima fu un petardo. Le scie chimiche dipendono dagli unicorni”. Le parole richiamano in effetti quelle di un volume, effettivamente uscito, “ I 100 giorni che sconvolsero l’Italia”, scritto da Martina Maltagliati, giornalista di “Quarto Grado”.

Ovviamente accanto alla foto che ha fatto il giro del web, non è mancata la breve didascalia di Scanzi che ancor di più ha marcato il suo pensiero: ll nuovo verosimile libro di Bassetti. Prefazioni di Salvini. Postfazione di Porro. Presentazione a casa di Toti, alla presenza di Sara Cunial, Trump, Bolsonaro e della buonanima di Jimmy il Fenomeno”. (Continua dopo la foto)

Non tutti apprezzano il gesto del giornalista

Come in molti sanno non è la prima volta che Scanzi si mette contro Bassetti. Il noto giornalista è convinto che il virologo dia un messaggio sbagliato e che più volte ha dato un messaggio sbagliato ovvero non veritiero sull’emergenza Coronavirus. In passato, infatti, Andrea ha attaccato il professore dichiarando che in merito alle previsioni sul Covid-19 in Italia, “le ha sbagliate tutte”,  definendolo addirittura un “minimizzatore”.

Sotto al post da lui pubblicato sui social, in tanti si sono schierati dalla parte di Scanzi. Altri, invece, non hanno gradito i toni ritenuti troppo canzonatori e offensivi nei confronti di un primario, che molto probabilmente ne saprà molto più di lui. C’è da dire che Bassetti dall’iniizo pandemia è impegnato ogni giorno a gestire l’emergenza e spesso lo vediamo in molti programmi televisivi a dare consigli..

I commenti degli utenti sui social

Il post di Andrea Scanzi ha scatenato un putiferio sui social e come già detto in precedenza il web si è diviso a metà. Tantissimi i commenti ma anche gli inviti ad essere più responsabili. Ecco alcuni degli esempi:

La verità sta sempre nel mezzo… Ogni tanto potresti anche provare a metterti anche tu nel mezzo, mi sembra tu stia diventando un po’ #faziosetto, #Bassetti non avrà la verità in mano ma neanche Galli né Burioni, perché non parli anche di loro ogni tanto? Ciao un tuo (forse ex) ammiratore”. Poi un altro: “All’inizio ti seguivo volentieri. Ora sai solo gongolarti per gli ascolti che fai, pur di fare satira e di sparare a zero sempre sui soliti personaggi oramai pubblichi la qualunque peggio di un giornale di gossip… Sei caduto proprio in basso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *