Antonella Clerici preoccupata per la figlia Sofie Maelle: l’attacco al Ministero dell’Istruzione

Pubblicato il: 29 Maggio 2020 alle 12:48

Il periodo di quarantena ha messo in serie difficoltà tutti, soprattutto i bambini che si sono visti negati delle loro libertà, della scuola, degli amici e anche dell’affetto dei parenti prossimi come i nonni. A focalizzare l’attenzione su questo aspetto è stata anche Antonella Clerici, la quale ha avuto modo di commentare la ripartenza della scuola figlia Sofie Maelle.

La quarantena di Antonella Clerici

Nel corso delle passate settimane abbiamo avuto modo di poter ascoltare in varie occasioni il racconto di Antonella Clerici che, già nel 2018, aveva deciso di lasciare Roma per permettere alla figlia di poter vivere più a contatto con la natura e non solo.

La conduttrice ha deciso di raccontare come ha vissuto la sua quarantena, come riportato da Il Messaggero, rilasciando la seguente dichiarazione: “Ho incontrato un uomo straordinario, i programmi in tv erano arrivati alla giusta maturazione e ti devo dire, col senno di poi, aver ritrovato il ritmo della natura è stato molto bello. Abbiamo passato la quarantena con la mia famiglia allargata, ci sono stati anche i figli di Vittorio, siamo stati molto bene insieme e non era scontato. È stata una fortuna. Sono convinta che non lascerò mai Vittorio, invecchierò con lui”.

Antonella Clerici preoccupata per la figlia Sofie Maelle

Nel corso di queste settimane si è parecchio discusso sul modo in cui i bambini potranno finalmente in classe da settembre 2020. Al momento non sono ben chiare quali saranno le manovre da mettere in atto per gli insegnanti, al fine di garantire il distanziamento sociale. Sarà comunque impossibile abbracciarsi per i bambini che dovranno indossare la visiera e che non potranno avere un compagno di banco. Inoltre, non è esclusa l’alternanza scuola e didattica online, o dei turni per permettere il ritorno in classe e quindi evitare l’assemblamento. Una serie di misure che hanno mandato su tutte le furie anche Antonella Clerici che sarebbe davvero preoccupata per la figlia Sofie Melle, ecco perché.

 “Salviamo l’ultimo giorno di scuola”

Le cose diventano sempre più difficili per gli italiani che sono preoccupati per il modo in cui i figli dovranno affrontare il primo giorno di scuola ma anche l’ultimo, dato che per quest’anno scolastico bisognerà dire addio anche alla classica festa di chiusura percorso.

A ogni modo, il Covid-19 segnerà anche i più piccoli che ricorderanno quello che è successo nel lockdown. Non a caso, ecco che Antonella Clerici su Twitter scrive: “La mia Maelle come mezzo milione di altri bambini finirà la sua 5 elementare senza rivedere i suoi compagni di scuola. Da grande si ricorderà del virus che ha sconvolto il mondo e anche un po’ la sua vita di bambina. Salviamo ultimo giorno di scuola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *