Se un vecchio detto italiano recita “Squadra che vince non si cambia” ecco che Paolo Bonolis è la conferma vivente di quello che abbiamo appena detto. Non a caso, ecco che in modo molto audace, Paolo Bonolis rivela quella che per lui è la ricetta del successo.

Da Avanti un altro a Ciao Darwin, ecco cosa riparte

Nel corso di queste settimane abbiamo avuto modo di raccontare come l’attenzione mediatica sia stata concentrata sul lavoro che Paolo Bonolis ha fatto in Mediaset in tutti questi anni, il quale sarebbe sto messo in pericolo da una scelta che il conduttore non ha proprio gradito.

A ogni modo, Paolo Bonolis sarebbe pronto a ripartire sia con Avanti un altro che con Ciao Darwin, motivo per cui ha deciso di rivelare qualche piccolo segreto sul suo lavoro alla redazione di TV Sorrisi e Canzoni.

La ricetta del successo di Paolo Bonolis

Paolo Bonolis ha sempre dimostrato di essere una persona pronta a mettersi in gioco in mille occasioni e non solo. Lui e Sonia Bruganelli sono una squadra fortissima, insieme anche a Luca Laurenti, Beppe Racchia e Roberto Cenci che sono stati sempre al suo fianco.

Parlando della ricetta del successo, ecco che Paolo Bonolis dichiara: “Facile. Prendete del disincanto e unitelo a una bella dose di ‘irriverenza rispettosa’. Aggiungete a ogni portata idee fresche fornite da autori come Sergio Rubino e Marco Salvati. Togliete ogni perdita di tempo e amalgamate il tutto con ritmo incalzante. Non fate mai mancare la sincerità: Ciao Darwin guarda in faccia le brutture umane che i perbenisti fingono di non vedere. Come mia spezia personale aggiungo uno sguardo un po’ spietato. E poi, naturalmente, c’è la mia ‘brigata’ di grandi chef che cucina il programma insieme a me”.

L’assenza del pubblico ad Avanti un altro

Successivamente, ecco che Paolo Bonolis di lascia andare a una confessione intima e che riguarda il modo in cui sta affrontando il ritorno in studio con l’assenza del pubblico, per via di quello che è successo nel mondo a causa del Codiv-19.

Paolo Bonolis non perde la speranza né la sua volontà d’animo, non a caso, ecco che a TV Sorrisi e Canzoni ha deciso anche di confidare il modo in cui sta vivendo il lavoro nella fase due della pandemia: “Moltissimo. Infatti, prima della trasmissione mi rivolgo alle persone sugli spalti e dico: ‘Mica penserete di starvene solo lì a guardare, eh? Ricordatevi che siete tutti protagonisti. Dovete fare la trasmissione insieme a me’”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here