Bonus baby sitter, Permessi legge 104, Bonus vacanze e Bonus bici: 6 novità da non perdere

Pubblicato il: 24 Maggio 2020 alle 8:11

Vediamo insieme tutte le novità introdotte nel decreto rilancio per le famiglie. Proroga del congedo parentale covid, il quale diventa in 30 giorni complessivi, 15 giorni introdotti dal cura Italia e 15 giorni dal decreto rilancio. Ovviamente i 30 giorni spettano a chi non ha ancora usufruito del sostegno, mentre, per chi ha beneficiato della prima trance ne aspettano 15.

Arriva il bonus baby sitter, un alternativa al congedo parentale speciali, che viene aumentato a €1200 e 2000 per il personale sanitario. La novità principale è che il bonus, potrà essere usato anche per l’iscrizione a centro estivi, servizi per l’infanzia o servizi socio educativi territoriali.

Arrivano i permessi di legge 104 che aumentano di ulteriori 12 giornate da usare tra i mesi di maggio e giugno 2020. Il decreto prevede anche più Fondi per l’assistenza e  i servizi ai disabili, 150 milioni stanziati per potenziare, l’assistenza, i servizi per i progetti di Vita indipendente e per le persone con disabilità e per il sostegno per coloro che se ne prendono cura.

Arriva una bella notizia per i lavoratori dipendenti del settore privato con figli fino a 14 anni, potranno continuare a lavorare da casa senza la necessità di accordo individuale con il proprio datore di lavoro fino alla cessazione delle emergenza covid, a condizione che, però nel nucleo non ci sia un altro genitore beneficiario gli strumenti di sostegno al reddito, o che, non vi sia altro genitore Non lavoratore.

Bonus bici mobilità sostenibile, è un contributo pari al 60% della spesa sostenuta e comunque non superiore a €500 per l’acquisto di veicoli per la mobilità personale a produzione prevalentemente elettrica come, le bici, i monopattini eccetera. Il bonus potrà essere fruito utilizzando una specifica applicazione web sara accessibile attraverso SPEED entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del provvedimento. Ci saranno due fasi la prima sara il cliente ad essere rimborsato del 60% della spesa avendo già effettuato l’acquisto è conservato la fattura. Nella seconda invece, si pagherà negoziante aderenti all’iniziativa avrà direttamente 40% del totale che sarà lui stesso poi a ricevere gli rimborso del suo 60%.

Bonus vacanze in Italia per le famiglie con ISEE fino a €40000. da 150,300 e €500 a seconda dei componenti del nucleo familiare, Non consiste però, di un vero e proprio buono spesa ma bensì funzionerà con un acconto del 80% quando si paga la vacanza, mentre il 20 si traduce in una riduzione fiscale.

Controcopertina.com grazie alla nostra Redazione seria e puntuale siamo stati selezionati dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui. Oppure iscriviti sul nostro Gruppo Facebook dedicato alle pensioni cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *