Caterina Balivo nella bufera: quanto costa il maglioncino di Gucci?

Pubblicato il: 5 Marzo 2020 alle 3:59

L’attenzione mediatica in queste ore resta concentrata su Caterina Balivo per via delle critiche che le sono state mosse dal web dopo la pubblicazione di una sua foto: quanto costa il maglioncino di Gucci che indossava la conduttrice di Vieni da me?

Caterina Balivo nella bufera

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, nel corso delle ultime ore l’attenzione mediatica si è concentrata su Caterina Balivo per via di un posto condiviso sui social.

La conduttrice di Vieni da me si è concessa una colazione fuori insieme alla figlia Cora nel cuore di Roma. Tutto sembrava essere assolutamente perfetto: una location spettacolare, il sole ad allietare la sua giornata e un momento madre figlia che resta impresso in una fotografia come un ricorso così bello da intenerire il cuore di tutti… o quasi. La foto in questione avrebbe scatenato una vera e propria bufera per Caterina Balivo, la quale è stata attaccata per via del suo outfit, ecco perché.

Quanto costa il maglioncino di Gucci?

Chi segue Caterina Balivo conosce quanto lei sia appassionata di moda e quanto tenga ad avere degli outfit sempre all’ultimo grido con le tendenze del momento. Questa volta però sembrerebbe proprio che Caterina Balivo sia riuscita a fare arrabbiare il popolo del web per via dell’outfit definito troppo costoso?

Nella foto che ha creato una bufera sul web troviamo Caterina Balivo che indossa un maglioncino firmato Gucci, ma quanto costa? A quanto pare si tratta di una felpa della nota casa di moda e che sarebbe costata alla conduttrice circa mille euro, come riportato anche da Kontrokultura. La cosa ha scatenato una bufera con una lunga serie di commenti negativi rilasciati alla conduttrice di casa Rai 1.

“Lo fai anche domani”

A catturare l’attenzione dei fan però è anche la presenza della piccola Cora che si trova insieme alla mamma in giro per Roma.

Catarina Balivo potrebbe diventare anche presto mamma per la terza volta, ma al momento in marito non sarebbe d’accordo: “Sono mamma di due figli e desidero il terzo… Un altro figlio sarebbe bellissimo, lo farei domani. Ma significherebbe ancora una volta inseguire il tempo, lavorare sugli equilibri familiari. Sarebbe ancora mettere da parte mio marito e con Cora, la piccola, siamo appena usciti dallo tsunami del secondo figlio. Sarebbe anche togliere attenzioni ai bambini che ho. Su questo tema, cuore e testa sono in conflitto. Chi vincerà? La testa, perché ho un marito che dice no”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *