Press "Enter" to skip to content

Chi vuol essere milionario, rivelazione di Gerry Scotti sul pubblico

Come tutti sappiamo, Gerry Scotti è già tornato da qualche settimana alla conduzione di uno dei suoi programmi storici ovvero Chi vuol essere milionario. Il programma va in onda ogni mercoledì sera, ma come abbiamo avuto modo di vedere, il Game show di Canale 5 non ha più l’aiuto del pubblico, che tra l’altro nelle passate edizioni è stato molto importante. Ma per quale motivo è stata effettuata questa scelta? Secondo le parole del conduttore, sembra proprio che la scelta di togliere questo aiuto prezioso è dipeso dal fatto che le registrazioni di Chi vuol essere milionario si svolgono in Polonia e più nello specifico a Varsavia.

Pare  che Mediaset abbia deciso di fare le registrazioni in un altro paese semplicemente per una questione legata ai costi, che sarebbero nettamente inferiori rispetto all’Italia. In molti però si sono chiesti se il pubblico presente in studio sia italiano o comunque capisca la nostra lingua. Sull’argomento ha parlato proprio Gerry Scotti nel corso di una intervista rilasciata al Fatto Quotidiano. Leggiamo le parole del conduttore.

Chi vuol essere Milionario, Gerry Scotti parla del pubblico in studio

Come abbiamo avuto modo di anticipare, sul pubblico di Chi vuol essere milionario in questi ultimi giorni se ne sono dette di tutti i colori. Essendo che il programma viene registrato in Polonia, ci si è chiesti se il pubblico presente in studio capisca effettivamente la nostra lingua. Su questo argomento ha parlato proprio il conduttore. “Il pubblico di Chi vuole essere milionario 2020 è composto da ragazzi italiani che vivono in Polonia o ragazzi polacchi i cui genitori hanno vissuto in Italia e li hanno cresciuti parlando le due lingue. Abbiamo tanti studenti, tanta gente che lavora nel settore del turismo. Sono 150 persone e tutte capiscono l’italiano”, ha dichiarato Gerry Scotti. Quest’ultimo avrebbe aggiunto: “Le svelo che è la ragione per cui ho inserito lo swicth e ho tolto l’aiuto del pubblico in studio proprio per non creare loro imbarazzo. E’ vero che capiscono l’italiano ma non vivendo in Italia potrebbero non essere totalmente di aiuto al concorrente e mi dispiacerebbe”. 

Perchè il programma è registrato in Polonia e non in Italia?

Come abbiamo detto, il motivo sarebbe legato ad una questione economica. L’azienda avrebbe fatto questa scelta per ridurre i costi. Intanto proprio per il fatto che si trovasse in Polonia, Gerry Scotti non ha potuto accettare l’invito di Amadeus che gli avevo chiesto di partecipare al Festival di Sanremo.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *