Daydreamer, tragedia in arrivo: per la coppia è già arrivata la fine?

Pubblicato il: 18 Luglio 2020 alle 7:36

Un clamoroso colpo di scena è in arrivo a  Daydreamer – Le ali del sogno, la soap turca in onda su Canale 5. Al centro delle prossime puntate c’è sempre Can Divit, interpretato dal divo e sex symbol Can Yaman. Il fotografo e la sua Sanem hanno un terribile incidente d’auto che rischia di spezzare la loro esistenza e il sogno d’amore che hanno appena cominciato a vivere. Sì perché a un certo punto della storia i due si rendono conto che tra loro c’è una forte attrazione. Eppure, all’inizio, la ragazza – aspirante scrittrice che sogna di trasferirsi alle i- sole Galapagos – crede che Can, uomo bello e desiderato, non la guardi nemmeno. Poi, però, la “chimica” prende il sopravvento e i loro sguardi finiscono per far scoccare la scintilla. E un bacio. Così, dopo una serie lunghissima di imprevisti, incomprensioni e intrighi, Can e Sanem si mettono insieme e diventano finalmente una coppia.

All’improvviso, però, la loro storia d’amore subisce una pesante e dolorosa battuta d’arresto. Mentre Can e Sanem sono in auto, lui perde il controllo e vanno a sbattere contro un camion. Dopo l’impatto, violentissimo, Can vede accanto a sé Sanem. immobile, e la crede morta. E l’ultima immagine prima di perdere i sensi. I due giovani vengono immediatamente soccorsi e trasportati d’urgenza in ospedale.

I medici si rendono subito conto che le condizioni di Can sono molto gravi, tanto che il fotografo entra in coma.

La sua fidanzata, invece, se la cava con qualche contusione. Sono giorni di grande apprensione per Sanem, che teme per la vita dell’uomo che ama. Per fortuna il quadro clinico di Can migliora, tanto che riprende conoscenza. Ma l’incidente lascia gravi strascichi neurologici: l’uomo non ricorda assolutamente più nulla né di Sanem, né del loro amore. La ragazza è sconvolta perché, di colpo, il sogno che stavano vivendo sembra destinato a finire.

La povera Sanem non vuole rassegnarsi alla nuova situazione. Ma è a questo punto che qualcuno decide di approfittare del momento così delicato per separare per sempre Can da Sanem. Davvero ci riuscirà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *