Napoli – Roma dove vedere streaming gratis e diretta live tv Sky o Dzan?

Dove e come guardare la partita

Napoli Roma si disputerà questa sera, Domenica 29 novembre 2020, alle ore 20.45  La partita sarà visibile sui canali Sky e nello specifico sui canali Sky Sport, sia sul satellite che sul digitale terrestre ed ancora Sky sport Arena al numero 204 del satellite. Ovviamente chi vorrà potrà seguire anche il match in diretta streaming. Gli abbonati potranno affidarsi a Sky Go per poter vedere il match, scaricando l’app su dispositivi mobili quali computer e notebook o ancora tablet e smartphone. Ci sarebbe ancora un’altra possibilità, ovvero guardare il match su Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che da la possibilità di poter assistere ai più importanti incontri di calcio, ovviamente dopo aver acquistato uno dei pacchetti offerti.

Forse, guardandosi intorno, stasera Edin Dzeko si sentirà un po’ come Gulliver in un mondo di attaccanti lillipuziani. Al suo fianco troverà Pedro e Mkhitaryan, dall’altra parte, invece, Polita-no, Insigne e Mertens. Insomma, chi ama solo gli attaccanti giganteschi in stile Ibrahimo-vic o Lukaku, potrebbe anche cambiare canale. Eppure farebbe un grave errore, perché la sfida tra Napoli e Roma è una di quelle che, nel nome di Ma-radona, promette spettacolo.

La velocità

Certo, la squadra di Gattuso ha poca fisicità nella fase offensiva. Nel contempo, può contare sulla rapidità dei suoi attaccanti. L’assenza di Victor Osi-mhen riporterà Dries Mertens nel suo ruolo di centravanti, ceduto al nazionale nigeriano il cui investimento è costato 70 milioni di euro. Ci sarà un ritorno al passato, dunque, Gattuso si affiderà ai suoi bomber in miniatura con Politano e Insigne sugli esterni, mentre Ze-linski agirà da centrale nel tridente alle spalle di Mertens. A

loro ha chiesto concretezza, l’allenatore. Il Napoli, infatti, è la prima squadra, nei cinque principali campionato europei, per media tiri (19 a partita) ed è prima anche per quelli in porta (7), ma la squadra concretizza molto meno rispetto a quanto produce. Il suo attacco ha segnato 16 reti, finora, ed è il settimo del campionato. Un dato che ha spinto Gattuso a preferire l’usato garantito e a riportare Andrea Petagna in panchina: l’ex centravanti della Spal è stato schierato titolare contro il Rjieka, in Europa League, con risultati modesti. E, dunque, l’allenatore punterà sulla rapidità d’esecuzione di Mertens e Insigne, veloci e difficili da contenere quando si scambiano il pallone. Una formula sperimentata sia nel triennio di Sarri, sia successivamente da Carlo Ancelotti e dallo stesso Gattuso nello scorso campionato.

Lampione per far luce Discorso diverso quello di Paulo Fonseca. Lui il suo centravanti l’ha ritrovato, quel ragazzo alto e magro che, da piccolo, soprannominavano «il lampione», e non per fargli un complimento. «Dzeko è pronto per tornare titolare», ufficializza l’allenatore portoghese. La soddisfazione è lampante, come quella di potergli affiancare due satanassi come Pedro e Mkhitaryan («per la voglia che hanno quei due, mi sembrano ragazzini che hanno appena iniziato a giocare a calcio» , commenta il tecnico). Insomma, l’attacco è blindato. Semmai i problemi restano in difesa dove – fuori ancora Smalling e Fazio – dovrà chiedere di stringere i denti a Mancini (che farà un test prima della partita perché ha un edema alla coscia), Cristante (che ha una caviglia gonfia) e Ibanez (che ha un fastidio al flessore).

In ogni caso, è pronto il redivivo Juan Jesus per dar respiro a chiunque avesse bisogno. L’impressione, però, è che col rientro di Dzeko sarà ancora una volta una Roma a trazione anteriore, visto che la transizione offensiva che assicurano i tre senatori è davvero uno spettacolo. Morale: per il centravanti bosniaco – che giovedì scorso in Europa League contro il Cluj ha accumulato minuti dopo il lungo stop occorsogli per via del Covid – sarà un’occasione in più per provare ad agguantare Amedeo Amadei al terzo posto nella classifica dei cannonieri storici della squadra giallorossa. Il «Fornaretto» è a quota 111 reti segnate, Dzeko a 109. Chissà se Gulliver stasera non pregusti già una festa doppia. Che i lillipuziani del gol, potete scommetterci, faranno di tutto per guastare.

Live streaming quindi su pc, tablet e smartphone con Sky Go (link skygo.sky.it) gratis per gli abbonati e Now Tv (link www.nowtv.it) a pagamento per tutti. La partita non viene trasmessa in chiaro.

Formazioni Napoli Roma.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Lorenzo Insigne; Mertens. Allenatore Gattuso.

Squalificati: Bakayoko. Indisponibili: Hysaj, Osimhen, Rrahmani.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Smalling, Juan Jesus; Karsdorp, Veretout, Lo. Pellegrini, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko. Allenatore Fonseca.

Squalificati: nessuno. Indisponibili: Boer, Kumbulla, Pastore, Zaniolo.

Edin Dzeko ha realizzato due doppiette contro il Napoli in Serie A, entrambe al San Paolo: contro nessuna squadra l’attaccante ora in forza alla Roma conta più marcature multiple nei maggiori cinque campionati europei.

«Grazie agli artificieri dell’Esercito per l’operazione di bonifica degli ordigni bellici risalenti alla Seconda Guerra Mondiale effettuata a Trigoria». È con questo tweet che ieri la Roma ha voluto ringraziare gli artificieri che hanno bonificato il centro sportivo Fulvio Bernardini, dopo che un addetto al nuovo campo si era accorto della presenza di un ordigno bellico. Non è stata ufficializzata dal club, ma è comunque confermata, la scelta della Roma di regalare ai tifosi firmatari della petizione per riportare il vecchio stemma la mascherina con il logo vecchio, indossata dai Friedkin in occasione della partita con il Parma. I tifosi, per ogni mascherina ricevuta, doneranno uno o più euro all’ospedale Bambino Gesù.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *