Flavio Insinna, il segreto su Fabrizio Frizzi: “ha lasciato nella maniera più cruda e triste possibile”

Una nuova stagione de L’Eredità si è conclusa qualche giorno fa, lasciano spazio al programma de Reazione a Catena. Flavio Insinna ha deciso di raccontarsi al programma di TV Talk ricordando il compianto amico Fabrizio Frizzi.

L’Eredità dopo Fabrizio Frizzi

Sono stati degli anni molto particolari quelli che sono stati vissuti Flavio Insinna che è arrivato al timone de L’Eredità dopo l’addio all’amico Fabrizio Frizzi, il quale aveva ricevuto il timone a sua volta da Carlo Conti.

Fabrizio Frizzi era arrivato al game show nel momento in cui a Carlo Conti erano stati avviati i lavori per le edizioni di Saremo che l’hanno visto come conduttore e direttore artistico della manifestazione. Subito dopo la tragica morte di Fabrizio Frizzi, arrivata improvvisamente a seguito di una lotta contro il cancro che purtroppo non gli ha lasciato nessuno scampo, spirando nel marzo del 2018. A raccogliere il testimone dopo l’addio è stato Flavio Insinna, anche se per lui non è stato semplice.

“Mi sono andato a prendere il gioco di un amico”

Prendere il posto di Fabrizio Frizzi per Flavio Insinna non è stato affatto semplice, come lui stesso ha voluto raccontate a TV Talk ospite di Massimo Bernardini. In particolar modo, il conduttore de L’Eredità ricordando Fabrizio Frizzi ha dichiarato: “Mi sono andato a prendere il gioco di un amico, non di un collega, che me lo ha lasciato nella maniera più cruda e triste possibile”.

La scelta del camerino

L’intervista di Flavio Insinna, non a caso, continua con la seguente confidenza che l’attuale conduttore de L’Eredità ha voluto fare circa il momento in cui è arrivato negli studi del game show, a seguito del grande dolore per via della perdita di un amico come Fabrizio Frizzi.

Non a caso, ecco che Flavio Insinna al programma di Rai 3 ha dichiarato: “Il primo giorno di registrazione scelsi il camerino di Fabrizio Frizzi, perché era piccolo, semplice entravi e c’era lui. Carlo Conti quando se ne accorse mi disse ‘bravo mettiti qui vicino a me, al mio camerino, qualunque problema bussa. Una cosa non comune”.

Successivamente, ecco che Flavio Insinna parlando del futuro del programma e di una possibile al femminile ed altri cambiamenti ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Io l’ho già detto in più occasioni che sarebbe un’alternanza giusta, al di là, delle quote rosa. Io ho sempre pensato che, se non avessero queste carriere brillanti, Luciana Littizzetto e Veronica Pivetti sarebbero state perfette”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *