Press "Enter" to skip to content

Giorgio Pasotti e la compagna in vacanza in Sardegna

Vacanze italiane per Giorgio Pasotti. Dopo la quarantena che ha bloccato non solo una tournée teatrale ma anche altre produzioni sul grande schermo e in Tv, l’attore sta girando il Belpaese per svagarsi e contemporaneamente per promuovere i suoi ultimi lavori.

In queste foto esclusive lo vediamo con la fidanzata Claudia Tosoni e la figlia Maria, nata 10 anni fa dalla relazione con Nicoletta Romanoff sulla spiaggia del Forte Village di Santa Margherita di Pula (Cagliari). L’occasione è stato il Filming Italy Sardegna Festival, organizzato da Tiziana Rocca, che si è tenuto proprio all’interno del resort.

Pasotti è intervenuto per parlare di Abbi fede, il suo secondo film da regista, nel quale interpreta un prete. La pellicola, che doveva uscire nelle sale lo scorso aprile, è visibile, gratuitamente, sul sito di RaiPlay. «È stato faticoso, ma interessante promuovere un proprio lavoro in streaming», dice Pasotti a Gente. «Non c’è guadagno, ma il ritorno di immagine è notevole.

Per ora il film ha ottenuto più di 900 mila visualizzazioni e siamo riusciti ad avvicinare un pubblico di giovanissimi, quelli che non si possono permettere di accedere a piattaforme a pagamento». C’è grande attesa anche per la seconda stagione di Il silenzio dell’acqua, che vedremo in autunno su Canale 5: nella serie Giorgio e Ambra Angiolini sono due poliziotti alle prese con un caso ricco di colpi di scena. «Sono felice perché la prima stagione viene trasmessa anche in Francia su France 3», dice Pasotti. «Anche questa è stata una novità portata da covid».

L’emergenza aveva sospeso anche le riprese della fiction Rai Mina Settembre, dove Pasotti recita accanto a Serena Rossi. «Via dalla Sardegna», spiega l’attore, «torno sul set a Napoli. Ma poi volerò a Catanzaro per il Magna Graecia Film Festival e sono contento perché scoprirò la Calabria, una terra che non conosco». In ogni spostamento Giorgio non è solo: con lui c’è sempre Claudia, con la quale, pochi giorni fa, ha festeggiato tre anni d’amore.

Il loro incontro risale infatti al 2017, quando entrambi recitavano nello spettacolo teatrale Sogno di una notte di mezza estate. Da allora Pasotti e la ex finalista di Miss Italia (terzo posto nel 2012) sono inseparabili malgrado i 19 anni di differenza. «Tra noi non mancano gli alti e bassi», ci confida l’artista, «ma se così non fosse mi annoierei. La quarantena ci ha rinforzato e siamo entrambi in attesa di tornare a lavorare in teatro, a una rivisitazione dell’Amleto.

La tournée è stata interrotta per il virus e ancora non si sa quando potremo riprenderla». Tra i mille impegni di lavoro e i tanti progetti che ha per la testa (tra cui un terzo film da regista che parlerà della precarietà lavorativa), Giorgio Pasotti sa esattamente quali sono le sue priorità. «Durante il lockdown», dice, «ho potuto trascorrere molto tempo con mia figlia Maria. Essendo un padre separato, sono molto geloso dei momenti che passo con lei. Però io e Nicoletta siamo stati in grado, con il tempo, di creare armonia.

E ora posso dire che, pur tra molte difficoltà, siamo una famiglia allargata serena. Anche Claudia è bravissima, lei e mia figlia vanno molto d’accordo ma io so bene quanto sia difficile crescere figli non tuoi, è un’esperienza che ho fatto con i due bambini che Nicoletta aveva avuto dal suo precedente matrimonio». Per tutte queste complessità familiari Giorgio ancora non se la sente di fare un grande passo. «Ho detto spesso che mi piacerebbe un altro figlio, ma per il momento va bene conservare questo equilibrio », svela.

Intanto Maria cresce ed è una bambina altissima e biondissima che ricorda molto mamma Romanoff. «In realtà», spiega l’attore, «è uguale alla nonna paterna e a me. Se guardo le mie foto da bambino mi pare di vedere Maria». La vera meta dell’estate 2020 per Pasotti non è né una spiaggia assolata e nemmeno un resort dotato di ogni comfort. «Voglio portare mia figlia a Bergamo», svela. «Sono otto mesi che non vede i suoi nonni, che stanno bene ma che abbiamo tenuto a distanza finora per difenderli dal rischio del covid».

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *