Giulio Golia il messaggio, Le Iene è stato sospeso: “Un collega è stato contagiato”

La programmazione televisiva è stata messa dura prova da quello che sta succedendo in Italia a causa del contagio dal Coronavirus. Tutti dobbiamo restare in casa, ma ecco che la pandemia colpisce anche Le Iene, dove qualcuno ha contratto il virus. A rompere il silenzio è stato Guido Golia. Ecco il suo messaggio.

Coronavirus: le nuove manovre

Come abbiamo avuto modo di raccontare nel corso delle settimane precedenti la programmazione televisiva è stata messa a dura prova la nazione per via del contagio da Coronavirus.

Sono state diverse le persone contagiate anche nel mondo dello spettacolo, ad esempio anche una truccatrice del cast di Detto Fatto è positiva al Coronavirus e sta seguendo le dovute manovre per la sua salvaguardia. Nel frattempo, anche qualcuno della Redazione de Le Iene è risultato positivo al tampone, tanto che anche Giulio Golia rompe il silenzio e su Facebook scrive: “Resteremo per un po’ dietro le quinte. Nella redazione delle Iene di Milano un nostro collega è stato trovato positivo al coronavirus. Sta bene ed è in isolamento domiciliare, e tutti noi gli facciamo i migliori auguri sperando di rivederlo presto”.

Giulio Golia il messaggio: Le Iene è stato sospeso

Nel mirino della cancellazione momentanea è finito anche il programma de Le Iene. A spiegare tutto nel messaggio troviamo anche Giulio Golia che nel suo messaggio pubblicato sui Facebook continua dicendo: “In forma precauzionale è stato scelto di sospendere il programma, e diligentemente tutte le persone che hanno avuto a che fare con il collega si sono messe in autoquarantena”.

“Rispettiamo le regole”

Il messaggio condiviso da Giulio Golia, inoltre, diventa anche l’occasione per ricordare al pubblico de Le Iene e i suoi stessi fan quelle che sono le basilari norme che sono state imposte in questi giorni da parte del Governo che ha chiuso l’Italia in zona rossa. Non a caso, Giulio Golia conclude dicendo: “In questo momento penso sia interesse di tutti seguire le direttive del Governo e cercare di tutelare al massimo la propria salute e quella dei nostri cari. Evitate gli spostamenti non necessari e mantenete sempre la distanza di sicurezza di 1 metro. Più rispettiamo queste regole, prima potremo tornare alla normalità! Ci tengo a ringraziare a tutti i medici, infermieri, rianimatori, portantini… tutti coloro che in questo momento stanno lavorando da giorni senza mai fermarsi per salvare vite. Torneremo presto più forti di prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *