Ilaria D’Amico, la morte della sorella l’ha stravolta

Ilaria D’Amico pochi mesi fa ha deciso di stravolgere la sua vita e di dire “addio” al calcio. La giornalista sportiva, che deve proprio al prato verde rincontro con Gigi Buffon, da cui ha avuto un figlio, qualche giorno fa ha spiegato l’avvenimento che l’ha spinta a riflettere e a mescolare le carte della sua vita: è stata la morte della sorella, malata di cancro da appena un anno.

“Catia aveva 12 anni più di me. Abbiamo saputo che era malata a gennaio 2019, un tumore brutto nell’area dell’intestino – ha raccontato in una recente intervista – La diagnosi è stata un fulmine a ciel sereno perché lei era la persona più sana del mondo . Abbiamo gestito la malattia insieme, scegliendo tutto il percorso. Poi a maggio scorso, la notizia che stava di nuovo male.

Se ne è andata in pochi mesi, il 5 settembre scorso, lo ero con lei”. Quando questi avvenimenti spiazzano le nostre vite, le cambiano radicalmente, impedendo loro di tornare le stesse. E spingono al cambiamento, un po’ per la voglia di ricominciare, un po’ per adattarsi a un modo nuovo di vedere le cose. Lo stesso è stato per la giornalista che si sente cambiata interiormente proprio dal lutto: “Sono più fragile. Sento che lei è diventata una parte di me.

Oggi dò meno importanza a come mi vesto, mi commuovo a pensare alla sua dignità e riservatezza. Questa perdita mi ha fatto ridefinire le priorità: il lavoro lo è, ma è più forte il bisogno di accudire la mia famiglia”. Il lutto ha inoltre inevitabilmente influito anche nella scelta di lasciare il mondo del calcio: “Era già da un po’ che volevo cambiare, Catia mi ha dato la spinta per farlo davvero.

Quando giravo con lei per ospedali ho sentito (‘urgenza di occuparmi di temi di servizio, di tornare a raccontare cosa siamo oggi. Così quando è arrivata la proposta di Sky per una prima serata di attualità tutto ha preso forma”. Nella scelta di tornare, da gennaio, ai temi di attualità, che sono quelli con cui la D’Amico ha iniziato la sua carriera televisiva, con un nuovo programma, ha influito anche il fatto di essere la compagna di Gigi Buffon, portiere della Juventus: “In effetti sembrava che la nostra coppia desse fastidio, fosse troppo ingombrante.

Eppure noi non abbiamo mai ostentato nulla. Ci siamo innamorati e abbiamo cercato di vivere tutto privatamente”. Non si sa molto sul nuovo format, ma la conduttrice si è lasciata andare a qualche anticipazione: “Tra i temi che mi interessano ci sono le Realtà social, sarà che sono a contatto con dei preadolescenti. Non sono molto attiva sui social, lo sarò se servirà al mio programma. Finora mi sembrava di aggiungere voyeurismo su una famiglia che già ha il suo cotè di gossip. La passione per il calcio resta e non escludo qualche incursione… non c’è posto dove vada senza che mi facciano domande sul calcio, panettiere compreso. Un momento che ricorderò sempre è la prima diretta con ‘Sky Calcio Show’: mi ero preparata una valanga di appunti, in studio avevo una specie di tesi di laurea. In seguito mi vietarono di consultare l’archivio”

Controcopertina.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie

⭐ Seguici su Google News ⭐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *