Inps ,pronti all’addio della Pensione quota 100?

Diventa sempre più critica la situazione delle pensioni in Italia. Sono sempre di più le persone che hanno affermato di essere davvero preoccupate per quelli che saranno i criteri di richiesta al fondo, e come verranno gestiti per il futuro. Non a caso, ecco che oggi l’attenzione si pone sulla pensione quota 100, ecco perché.

Preoccupazioni per la pensione

Inutile negare come nella nostra nazione siano davvero tante le persone che vivono grazie al reddito derivante della pensione, dato che nel nostro paese è molto presente la figura delle persone anziane che hanno già avuto modo di fare accesso al fondo pensionistico da qualche tempo a questa parte.

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, ecco che oggi ci troviamo a parlare della quota 100 alla quale potremmo a dire addio al 2021? Al momento non è stata fornita alcuna notizia certa su quella che dovrebbe essere l’intesa che mette d’accordo Sindacati e Governo. Si tratta di un vero e proprio incubo per gli italiani che vogliono andare anticipatamente in pensione con il sistema totalmente contributivo, il quale sarebbe ancora fortemente e totalmente penalizzante. Nel frattempo, ecco che ci si chiede: cosa succederà nel 2022?

Addio alla quota 100?

A quanto pare sono davvero tante le cose che potrebbero cambiate dal 2021 se solo venisse confermato all’addio alla quota 100. Per molte persone che al momento sono in attesa di varie risposte, ecco che si potrebbero aprire nuovi scenari in vista di una pensione anticipata.

Sarebbe già stato istituito un tavolo di lavoro che il Governo ha aperto con i Sindacati prima della pandemia da Coronavirus, attraverso il quale ci si era messi al lavoro in vista delle nuove riforme per agevolare un ingresso anticipato alla pensione prima dell’età stabilita qualora avesse maturato cmq i dovuti requisiti. Ma o oggi cosa cambia?

Quota 101 o 102 in arrivo?

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, il tavolo di lavoro per snellire le modalità di accesso al fondo pensionistico erano già state avviate prima dell’emergenza da pandemia di Codiv-19. Cosa cambierà nei prossimi mesi non è stato ancora messo bene in chiaro, dato che si tratta di un periodo di buio per la nostra nazione.

Attualmente restano in vigore le modalità imposte dalla quota 101, la quale resterà in vigore fino al 2021. Dal 2022, invece, ancora oggi non è stato spiegato agli italiani se e cosa cambierà dato che i lavori tra Governo e Sindacato non sono ancora terminati.

Controcopertina.com grazie alla nostra Redazione seria e puntuale siamo stati selezionati dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui. Oppure iscriviti sul nostro Gruppo Facebook dedicato alle pensioni cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *