L’abbraccio virtuale all’Italia: musica tra i balconi ai tempi del Coronavirus

Continua a tenere banco nel mondo dell’informazione quelli che sono gli aggiornamenti sul contagio da Coronavirus, su cui tutti cerchiamo di rimanere aggiornati su quello che sta succedendo in questi giorni nella nostra nazione. Il momento bellissimo arriva sia a Napoli che a Siena dove alcuni musicisti decino di cantare per le persone del quartiere con un abbraccio virtuale.

Italia zona rossa

Sono queste le parole che riecheggiano in questi giorni da quanto Giuseppe Conte ha fatto il primo annuncio circa l’Italia che è diventata zona rossa, chiusa ermeticamente nel periodo più brutto della storia moderna. La paura si sta dilagando a macchia d’olio, i contagi aumentano in maniera considerevole e il sol pensiero di essere positivi ma asintomatici ci terrorizza al sol pensiero di poter essere avvicinato anche da persone contagiate.

Si tratta di settimane difficili, tutti siamo chiamati a mettere in atto le più basilari norme di igiene, a star lontani… persone all’interno della nazione che si piega ma che non vuole spezzarsi, cercando il modo di reagire e rompere il modo di una monotona quarantena che non immaginavamo di vivere.

L’abbraccio virtuale all’Italia

In queste ore a tenere banco nel mondo dell’informazione italiana troviamo l’abbraccio virtuale che è arrivata da alcune case nei pressi di Piazza Duomo nella città di Napoli dove alcune persone hanno intonato “Abbracciame” di Andrea Sonnino.

La stessa cosa si è verificata nella provincia di Siena, conquistando il cuore delle persone che in questi giorni sono costretti a stare lontani da amici e parenti per via della quarantena. Un’idea che sta facendo il giro della nazione dove molti musicisti si stanno mettendo d’accordo per animare dei piccoli concerti tra un balcone e l’altro.

Francesco Gabbani concerto in diretta

L’idea dell’abbraccio virtuale è nata dal concerto che Francesco Gabbani ha deciso di fare in diretta su i suoi canali social, un modo per far sentire meno i fan che in questi giorni gli hanno mostrato un grandissimo affetto accorrendo veloci alle sue firme copie.

Allo stesso modo, ecco che altri colleghi del noto cantante, insieme ai musicisti meno famosi, hanno deciso mettersi in gioco in un abbraccio virtuale che coinvolte tutta la nazione che è stata chiamata a dare una grande prova di sé al mondo, dimostrando che uniti (anche se lontani) si può sconfiggere ogni cosa, come succederà anche nel caso del Coronavirus nonostante i casi di contagio continuano ad aumentare anche se un po’ più lentamente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.