Lady Diana e Dodi Al-Fayed, dove è finito l’anello di fidanzamento?

Pubblicato il: 19 Agosto 2020 alle 4:13

Nonostante siano trascorsi tanti anni dalla morte di Lady Diana, si continua a parlare della principessa e nello specifico del suo rapporto con Dodi Al Fayed, morto anche lui nell’incidente che è costata la vita ad entrambi. In quest’ultimo periodo, in molti si sono interrogati su un dettaglio ben specifico ovvero su che fine abbia fatto l’anello segreto di fidanzamento di Lady Diana, ricevuto dal suo compagno Dodi Al Fayed. A parlare di questo pare sia stato il gioielliere Alberto Repossi che pare abbia voluto raccontare alcuni momenti di vita di Lady Diana, momenti di cui tra l’altro sembra sia stato testimone.

Diana e Dodi Al Fayed, che fine ha fatto l’anello di fidanzamento?

Nel corso di una intervista rilasciata al Corriere e firmata Enrica Roddolo, sembra che il gioielliere abbia ricordato un po’ gli ultimi istanti di vita e anche le emozioni di Lady Diana vissute nell’agosto del 1997 a Parigi prima dell’incidente avvenuto lungo la strada ed esattamente nel tunnel dell’Alma, nella notte tra il 30 e il 31 agosto, incidente che purtroppo le costò la vita a lei e al suo compagno. Da quel momento sono trascorsi oltre 23 anni, ma il gioielliere ha voluto ricordare quell’incontro avvenuto con Lady Diana a Saint-tropez di mattina presto per un regalo molto speciale che Dodi pare le volesse fare.

“Dodi e Diana mi chiesero di poter ritirare l’anello messo a misura dell’anulare della principessa, per il 30 agosto, perché l’1 settembre dissero ci sarebbe stato un annuncio importante, un fidanzamento. L’anello andava ristretto e non era un modello facile da adattare, avrei dovuto rimandarlo in fabbrica che ad agosto era chiusa. Ma ovviamente, davanti alla donna del momento, tutto era possibile, riaprimmo il laboratorio in pieno agosto per l’anello che consegnammo il 30 agosto a Parigi, come promesso. Vennero apposta dalla Sardegna a Parigi per ritirarlo (…)”.

Le parole del gioielliere

Sono state queste le parole del gioielliere secondo le quali a quanto pare Diana e Dodi avessero deciso di fare il grande passo ed era proprio quello il motivo per cui pare si trovassero in quei giorni a Parigi. “Lei era bella, sembrava serena anche se non raggiante… il più emozionato era lui, Dodi, più emozionato persino di me che mi trovavo davanti alla donna più inseguita, ammirata al mondo”, avrebbe aggiunto ora in gioielliere. Ad ogni modo dopo l’incidente sembra che di quell’anello si siano perse completamente le tracce. Ma che fine ha fatto? “LaPolice francese mi disse che gli oggetti personali di Lady D furono dati alla sorella. Non so se c’era anche quello…”, ha commentato infine il gioielliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *