Press "Enter" to skip to content

Lorella Cuccarini dalla parte di Michelle Hunziker: “Basta con colpi bassi e minacce”

Il caso relativo al body shaming fatto dai media e sui social a Giovanna Botteri ha trascinato nella bufera anche Michelle Hunziker, colpevole di aver realizzato con Striscia la Notizia un servizio satiro per raccontare cosa stesse succedendo. A intervenire in merito alla questione è stata anche Lorella Cuccarini che ha preso le difese della showgirl svizzera.

Lorella Cuccarini dalla parte di Michelle Hunziker

Nel corso della passata settimana abbiamo avuto modo di vedere letteralmente travolta Michelle Hunziker dalla bufera per via del caso Giovanna Botteri. Sono stati tanti i media che hanno puntato il dito alla show girl che sarebbe stata accusata a sua volta di aver fatto dello body shaming alla giornalista.

Michelle Hunziker ha sempre cercato di spigare al pubblico la verità del servizio satiro e non la distorsione del suo significato, finché anche la Botteri non è intervenuta in merito alla questione con un filmato destinato al pubblico e alla conduttrice di Striscia la Notizia.

A dire la sua è stata anche Lorella Cuccarini che in un messaggio sul web ha scritto: “Sono felice che oggi due donne intelligenti e che stimo – Giovanna e Michelle – abbiano messo la parola ‘fine’ ad una polemica ingigantita ad arte da altri. Ha ragione Michelle quando dice che dobbiamo combattere tutti insieme l’odio sui social, ancora di più se contro le donne”.

“Basta con colpi bassi e minacce”

Lo sfogo della conduttrice de La vita in diretta, scritto e pubblicato su Instagram, continua poi nel seguente modo: “Basta ai colpi bassi e alle minacce, a noi o a chi vogliamo bene. Questa violenza inaudita, di bulli e leoni da tastiera, porta a semplificazioni, stereotipi, giudizi senza senso. A volte ci dipingono per quello che non siamo, in modo falso e anacronistico”.

Successivamente, ecco che arriva anche lo sfogo circa un fatto che la vede coinvolta che trascinò la Cuccarini in una bufera mediatica: “Lo scorso anno, pur se per motivi diversi, anch’io sono stata vittima di odio sui social. Ho ricevuto appellativi, battute velenose, insulti, messaggi cattivi: alcuni di una violenza inaudita”.

La richiesta del dialogo

Lorella Cuccarini, in fine, conclude il lungo messaggio scritto sul social nel seguente modo: “Si al dialogo, alla satira, allo scambio civile di idee diverse… ma sempre con rispetto. Non importa se siamo giornaliste, conduttrici, ballerine, attrici, cantanti, casalinghe, telespettatrici, madri o figlie. Siamo donne normali: imperfette, fragili come tutti. Ogni tanto capita, per passione o per difesa, di discutere anche tra noi … ma state pur certi che, su questo punto, ci troverete sempre tutte unite”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *