Che ne sarebbe della televisione italiana senza Maria De Filippi e Carlo Conti? In questi giorni se lo chiedono in tanti a Mediaset e in Rai dove, mentre si lavora ai palinsesti invernali, i vertici sanno di poter sempre contare su di loro, i due re Mida della Tv. La regina di Canale 5 e lo showman di Raiuno hanno dimostrato di saper fare ascolti in qualunque condizione.

La loro tattica? Il contropiede. Sì, perché mentre l’emergenza coronavirus ha messo in ginocchio il Paese, stravolto la programmazione televisiva – con la cancellazione di programmi di prim’ordine – e fatto crollare gli introiti pubblicitari, loro sono rimasti al lavoro, in Tv. E hanno rivoluzionato piani e programmi pur di tenere alti gli ascolti.

Del resto, soprattutto a Mediaset, serviva una terapia d’urto per compensare il 39 per cento di ricavi in meno, registrati tra febbraio e maggio, per la fuga degli inserzionisti dovuta alla crisi economica.

E così la signora Costanzo ha agito con lucida determinazione. Prima ha portato a termine Amici 19, pur senza l’abbraccio del pubblico, che nel talent ha un ruolo centrale. Poi – per rispettare le norme sul distanziamento sociale – si è reinventata Uomini e donne, limitandosi a fare la voce fuoricampo e lasciando la scena alla dama Gemma Galgani e alla tronista Giovanna Abate, che si sono fatte corteggiare via chat dagli spasimanti.

Questa formula non solo ha consentito al programma di restare in onda, ma ha dato lo spunto a Maria per rivoluzionarne la struttura: da settembre, infatti, non ci sarà più distinzione tra trono classico e over: una soluzione che aiuterebbe lo share. C’è, poi, il capitolo Amici speciali, riadattamento vip del talent, che, da metà maggio, ha visto scendere in pista le ex star dello show di Canale 5: tanto è bastato per garantire a Mediaset oltre tre milioni di telespettatori a puntata e persino qualche vittoria contro la concorrenza di Raiuno.

Ma la corsa di Maria non finisce qui, perché dal 2 luglio cala uno dei suoi assi, Temptation island. Il reality condotto da Filippo Bisciglia – ma prodotto dalla De Filippi – è una certezza per i bilanci di Media- set: nonostante vada in onda d’estate, riesce a raccogliere una grossa fetta di pubblico. L’anno scorso ha sfiorato i 4 milioni di telespettatori. Numeri da “paura” che quest’anno potrebbero persino migliorare visto che l’emergenza coronavirus non ancora conclusa potrebbe tenere davanti alla Tv ancora tante persone.

E se Maria – con i suoi programmi – vola, non è da meno il suo amico Carlo Conti, con cui ha condotto Sanremo nel 2017. Il volto di Raiuno ha approfittato del lockdown per mettere in piedi il suo nuovo programma, Top dieci: un format semplice, in cui due squadre di vip si sfidano per indovinare curiosità tra musica, cinema, Tv e altro. Carlo garantisce a Raiuno il 19 per cento di share. I due volti tv, amici nella vita, sono sempre da record, insomma. Ma, in caso di scontro diretto, chi è il più forte? La De Filippi è un osso duro: Tu si que vales conquista il 15 per cento di share perfino in replica. Con punte del 18. Anche uno come Conti preferisce non sfidarla…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here