Maria De Filippi, il ricordo del Natale con Madre e Padre

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Ricordi belli. Maria De Filippi ha il Natale nel cuore e nella testa, ma una volta le feste erano meglio, più magiche. «Da piccola era tutto più bello, perché credevo a Babbo Natale – racconta la presentatrice scavando nel suo passato. –

Quando mia zia, pensando che lo sapessi, mi ha detto che invece non esisteva, ci sono rimasta male». Oggi le sue fonti di calore e serenità sono Maurizio Costanzo, suo marito, e il loro figlio adottivo Gabriele, che ha 28 anni.

Natale per Queen Mary, oggi, significa anche riposo: riprendere fiato dopo le lunghe maratone televisive che tanto piacciono al pubblico, da Uomini e Donne a Tu sì que vales ad Amici. Crescendo è la malinconia a non mancare mai sotto l’albero.

«Ricordo il presepe che facevo con mamma e papà, e la mattina insieme ad aprire i  regali – continua  De Filippi a pròposito della sua infanzia, – poi . con gli anni sono Ife arrivati la messa di mezzanotte  e il grande pranzo  con le sorelle di mia mamma a Milano».

C’è un momento che più di altri è rimasto scolpito nella sua memoria: una lettera scritta dalla cara madre Giuseppina, qualche anno fa, prima di andarsene. «Quel biglietto è il più bello» ammette Maria, abituata con C’è posta per te ad assistere alle emozioni altrui.

Dopo il matrimonio con Costanzo, ogni suo Natale ha avuto Roma come cornice, oppure sui monti svizzeri, avendo lei la passione per lo sci: «Sto meglio in montagna che in qualsiasi altro posto, perché c’è solo la neve e non penso ai dati di k ascolto e ai programmi ».

Quest’anno, però, l’antica magia natalizia potrebbe tornare a bussare alla sua porta per celebrare le nozze d’argento con Maurizio, un traguardo tagliato lo scorso agosto: «È stato la mia vita, quando l’ho conosciuto lavorava come un matto, senza orari, ma ho scelto di lasciami contagiare e ne sono felice». Dopo l’ennesimo brindisi, entrambi potrebbero rivolgere all’amato figliolo la domanda delle domande: “Quando ci dai un nipotino?”.

I tempi sembrano maturi e mamma Maria n diventerebbe  «pazza di gioia» W all’idea di fare la  nonna. «Gabriele  è andato a convivere con la fidanzata, sono contenta – ha rivelato. – Un po’ l’ho spinto io a fare questo passo, volevo che si prendesse responsabilità da adulto, però quella sera che è uscito di casa mi sono commossa, il vuoto c’è e non lo nego». Ecco allora la vera magia del Natale: la famiglia che torna al completo attorno allo stesso tavolo.

MARIA DE FILIPPI PARLA DEL SUO PAPA’: UN TENERO RICORDO D’AMORE

“Ero molto coccolona con lui. Era più dolce di mamma, era grasso come te. Da piccolina, mi poggiavo sulla sua pancia, lo pettinavo. Quando si è ammalato, avevo 28 anni. E’ stata dura perché non ero preparata. Ha vissuto una malattia tosta. E’ stato un anno e mezzo in rianimazione. Non è stato facile.”

MARIA DE FILIPPI PARLA DELLA SUA MAMMA: UNA DONNA TOSTA E DETERMINATA

Maria non riesce a trattenere la commozione parlando di sua madre, del resto anche in altre occasioni ha sottolineato quando sia stata fondamentale nella sua vita. Insisteva affinchè studiasse, le ha dato la giusta direzione nella vita e poi gli ultimi sei anni hanno vissuto insieme, come quando lei era piccola ma stavolta era Maria a prendersi cura di lei.

“Mia mamma era una persona molto determinata. Ha contato tantissimo la sua educazione, per me. Nell’ultimo periodo, si era molto addolcita. Era diventata affettuosa. Aveva un gran senso del pudore, molto intelligente.

E se prima i baci arrivavano solo dal papà, dopo anche la mamma riusciva a dimostrare tutto il suo affetto. E Maurizio commenta: “Per me tua mamma è stato tutto tranne che una suocera”. 

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *