Massimo Giletti fuori controllo a Non è L’Arena: “Sono inefficaci”

Massimo Giletti sta continuando in modo intenso la sua attività giornalistica per via di quello che sta succedendo in Italia per via del Coronavirus. La nuova denuncia arriva in occasione della messa in onda dell’appuntamento domenicale con Non è L’Arena su La7. Ecco di cosa si tratta.

Massimo Giletti fuori controllo

In questi anni abbiamo avuto modo di veder come Massimo Giletti sia tornato ad appassionarsi al suo primo amore, ovvero quello per il giornalismo mettendosi in prima linea per alcune battaglie e inchieste nelle quali ha sempre creduto, motivo per cui è nato anche il programma Non è L’Arena.

In occasione della messa in onda della puntata del programma di inchiesta che va su La7, ecco che Massimo Giletti che si è mostrato totalmente fuori controllo.

“Sono inefficaci”

Massimo Giletti durante la messa in onda della nuova puntata di Non è L’Arena ha deciso di concentrarsi nuovamente su quella che è l’emergenza del Coronavirus, e le problematiche che sono nate negli ospedali italiani in questi mesi.

Il giornalista e conduttore Massimo Giletti, durante la puntata, ha deciso di rompere il silenzio e spiegare al pubblico quella che è la sua opinione in merito anche alla gestione del sistema sanitario: “Tutte queste strutture sono inefficaci, è il risultato di una mala gestione politica, alcune di queste strutture vengono usate al massimo come ambulatorio, capite? Milardi buttati, questa è il risultato di una mala gestione politica. Non si può sempre dire è colpa dello Stato. Se i soldi che arrivano al Sud vengono poi buttati in questo modo. Questa roba grida vendetta”.

L’intervento contro il Coronavirus

L’intervento che Massimo Giletti ha fatto a Non è L’Arena si concentra anche su quella che la gestione della pandemia del Coronavirus in Italia per la quale, secondo il conduttore e giornalista, sarebbero state messe in atto diverse mosse sbagliate.

In particolar modo, Massimo Giletti durante il programma ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Il coronavirus presenta un conto alla nostra vita, sta a noi capire cosa dobbiamo fare, cambiare e percepire che quanto fatto fino adesso era sbagliato. Non abbiamo più alibi”. Massimo Giletti, visibilmente arrabbiato e infastidito da tutto, conclude l’intervento con la seguente dichiarazione in merito a quello che sta succedendo affermando: “Mi piacerebbe che chi è nella stanza dei bottoni lo capisca, vedo una confusione incredibile… non vorrei che il Paese fosse costretto a pagare un conto altissimo, bisogna agire in fretta, la politica deve decidere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *