Ricordate i cartoni animati con le sigle cantate da Cristina D’Avena? Acqua passata! Oggi i bambini fanno merenda e ridono a crèpapelle guardando i video e gli sketch di due youtuber siciliani, i Me contro Te. Luigi Calagna e Sofia Scalia – in arte Luì e Sofì – hanno conquistato il cuore dei più piccoli con un primo video creato solo per far divertire gli amici, nel 2014,  e da allora non si sono più fermati.

Oggi contano più di 5 milioni di iscritti al loro canale ufficiale. In breve tempo, Luigi e Sofia hanno preso d’assalto anche la Tv – come protagonisti della serie Like me su Disney Channel – e il cinema con Me contro te – Il film: La vendetta del signor S, campione d’incassi con oltre 9 milioni di euro al botteghino. Ma non finisce qui. Libri, zainetti, giochi, figurine, materiale scolastico con il logo Me contro Te vanno a ruba tra chi ha fra quattro e dieci anni.

Le sfide, gli esperimenti scientifici, gli scherzi e le canzoni di Luì e Sofi piacciono anche al Moige (Movimento italiano genitori) che li ha premiati per aver stimolato la creatività dei ragazzi. «Sapere di avere un pubblico composto principalmente da bambini ci rende coscienti della responsabilità che abbiamo. Qualunque piccolo gesto può venire imitato o ripetuto e per questo stiamo molto attenti nei video», ha spiegato Luigi. «Cerchiamo di dare buoni insegnamenti e messaggi corretti».

Luigi e Sofia hanno 28 e 23 anni e, tra le curiosità che li riguardano, c’è il fatto che sono una coppia anche nella vita, oltre che negli affari, nonostante molti credano che siano fratello e sorella. «Mi sono innamorato e l’ho corteggiata subito, senza quasi conoscerla. E non è stato un fuoco fatuo: oggi ci guardiamo e sappiamo già cosa stiamo pensando», ha spiegato Calagna. E stata sua l’idea di aprire un canale YouTube quando era ancora uno studente di Farmacia. Dalla Sicilia, i due si sono poi trasferiti a Milano e con i primi soldi guadagnati hanno migliorato la qualità dei loro video, dalle luci utilizzate ai supporti più innovativi.

Nel 2018, con Sofia appena ventenne, sono diventati milionari: dai calcoli pare che abbiano guadagnato i loro
primi tre milioni di euro. Il successo viene dall’intesa che li lega e che traspare attraverso lo schermo. «Immaginarci divisi non è qualcosa che mettiamo nel conto, perché ci viene una fitta di vuoto cosmico, improvviso», assicurano. I loro piccoli fan sono stati ribattezzati con il nome Team Trote e, visto che lo zoccolo duro dei loro estimatori è rappresentato soprattutto dalle bambine, per queste ultime si utilizza l’appellativo “trotine”.

Grazie al passaparola, Luì e Sofi sono diventati un fenomeno web e un business da milioni di clic. Lo stesso è accaduto a Iris, Anima, Favij, LaSabri e a tutti gli altri youtuber amati dai giovanissimi. Insomma, gli idoli di bambini e ragazzi di oggi non si trovano in Tv, ma soprattutto sulla rete. E diventano vere e proprie star!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here