Press "Enter" to skip to content

Michelle Hunziker dice si al quarto figlio

«Posso dire di essere l’unica a essere entrata nel mondo dello spettacolo da dietro!», scherza Michelle Hunziker, che in attesa di tornare con nuovi progetti rivedremo in All Together Now. Non c’è la figlia maggiore Aurora, ma Michelle è comunque in buona compagnia sulla spiaggia di Varigotti. Con lei, infatti, ci sono Sole e Celeste, 6 e 5 anni, avute dal marito Tomaso Trussardi. Oggi, al posto del tanga che la rese famosa nello spot degli slip Roberta, indossa calzoncini neri, ma è sempre perfetta e bellissima. riniti gli impegni di questa stagione Tv a Striscia la notizia (a lato è con Antonio Ricci, 70, che l’ha difesa dalle critiche sul caso “Botteri”), Michelle tornerà comunque in onda a fine luglio su Canale 5 con le repliche di All Together Nowinsieme a J-Ax (47). Sopra la sua ormai famosissima Ciapètt Dance.

Non può che essere una donna molto spiritosa la bionda infilata in un’improbabile tuta a colori fluo che balla e canta: “Muovile, muovile, mouvile… ciapètt!”, prendendo in giro se stessa e la “dietrologia”, è proprio il caso di dire, sull’origine del suo successo. Oggi vediamo Michelle Hunziker al mare, nell’amata Varigotti, cui è fedele da anni, in costume da bagno e fisico spaziale.

Il pubblico italiano la adora

Ma presto tornerà anche in Tv su Canale 5, nelle repliche di All Together Now, show musicale condotto con J-Ax lo scorso inverno. Occorre precisare che per tutto il programma la nostra eroina sfoggia look discutibili, tanto che all’epoca delle dirette, ammetteva sui social reazioni non troppo benevole in famiglia: “Mi hanno massacrata!”.

Ridere di se stessa è sempre stata la chiave vincente della Hunziker, nonostante i suoi natali svizzeri e i luoghi comuni su questa nazione. Solo per citarne uno dei più noti: il regista Orson Welles faceva dire a Henry Limes, protagonista fantasma de II terzo uomo: «In Italia sotto i Borgia, per trent’anni, hanno avuto assassinii, guerre, terrore e massacri, ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni’di pace e democrazia, e che cos’hanno prodotto? Gli orologi a cucù».

Oggi, allo scarno elenco delle eccellenze svizzere, Welles aggiungerebbe senz’altro Michelle, alla quale il nostro caos italico deve aver fatto un gran bene. Intanto, mentre sguazza tra le onde della Liguria, la Hunziker si è guadagnata anche la battagliera difesa da parte di un ligure che risponde al nome di Antonio Ricci. In una lunga intervista al Corriere della Sera, rilasciata per festeggiare i suoi primi settant’anni, Ricci ha stigmatizzato la polemica che aveva visto nel mirino la conduttrice, accusata ingiustamente di body shaming (derisione tramite commenti sull’aspetto fisico) nei confronti della giornalista del Tgl Giovanna Botteri a Striscia la notizia. «Centinaia di sinceri democratici si sono lanciati in insulti e minacce di morte verso Michelle Hunziker e sua figlia.

“Tremate, tremate, le streghe son tornate!” rivendicavano un tempo le femministe; adesso in prima fila ad appiccare il fuoco alla strega bionda da mandare al rogo c’erano proprio loro. Massacrare di insulti una donna per difenderne un’altra che non aveva ricevuto nessuna offesa», ha detto sarcastico Ricci. In effetti Michelle è sempre stata molto amata anche dal pubblico femminile, ed è noto il suo impegno in Doppia difesa, l’associazione che supporta le donne vittime di violenze, fondata insieme all’avvocato Giulia Bongiorno sfruttando a fin di bene la popolarità televisiva.

Superò ben 300 candidate

Che ha inizi decisamente… particolari: «Apro la porta dello studio e davanti a me ci sono 300 ragazze tutte in fila da dietro con i pantaloni abbassati e le ciapètt di fuori…». Michelle avevà 17 anni, e si presentava a un casting per una pubblicità. Con le sue invidiabili ciapètt, sbaragliò la concorrenza e fu scelta per essere il lato B degli slip Roberta. Il corso della sua esistenza, cambiò per sempre. Quest’anno Michelle
festeggia le nozze d’argento con quella famosissima pubblicità: sono passati 25 anni.

Vale ancora lo slogan che accompagnava quella foto iconica, in cui una lunga treccia bionda le sfiorava le ciapètt: “Per stare così bene davanti, bisogna avere una storia dietro”. Anzi, vale di più. Perché se all’epoca la bella storia era soprattutto la fortuna di possedere un derrière da Oscar, ora quello che la bionda conduttrice ha alle spalle è un vissuto denso e consapevole, che l’ha resa la donna, professionista e madre che conosciamo. Sposata dal 2014 con l’imprenditore Tomaso Trussardi, divorziata dal cantante Eros Ramazzotti, Michelle ha tre figlie: Aurora, di 23 anni, avuta dalle prime nozze, Sole e Celeste, di 6 e 5 anni, nate dal secondo matrimonio, con lei in questa vacanza al mare. «Posso dire di essere l’unica a essere entrata nel mondo dello spettacolo da dietro!». Poi dicono che gli svizzeri sono seriosi!

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.