Michelle Hunziker ha paura per Aurora Ramazzotti e sua madre di 77 anni

Bergamo, novembre 1 sorriso non lo perdere mai, qualunque cosa ti accada. Qualcosa ti inventerai…». Sono le parole di una famosa canzone di Emma Marrone, Dimentico tutto, ma non solo. Perché questi versi descrivono alla perfezione l’essenza di Michelle Hunziker.

Lei, il sorriso, non lo perde mai. E, se succede, se la vede con se stessa, ma al suo pubblico non lo fa mai mancare. Neanche adesso che la pandemia la tocca un po’ più da vicino, con la figlia Aurora Ramazzotti positiva al coronavirus, così come il fidanzato Goffredo Cerza. «Mi è arrivata la tosse che io non ho mai. Perciò ho capito che poteva essere lui, anche se ho sperato di no. Questa malattia è molto particolare. Io fortunatamente l’ho capito subito e mi so no isolata», ha raccontato in collegamento con Ogni mattina, la trasmissione di cui è inviata per Tv8.

Poi, sui social, la figlia di Michelle ed Eros Ramazzotti ha spiegato che questo virus cambia in continuazione, così succede di stare meglio un giorno e meno quello seguente, e viceversa. E quando un figlio non sta bene un genitore non può fare a meno di preoccuparsi, anche se non ne parla, come sta facendo Michelle, probabilmente in pensiero anche per mamma Ineke che, per quanto in forma, con i suoi 77 anni fa parte di quelle categorie considerate più vulnerabili al virus e per questo bisognose di una maggiore protezione.

Lei lo sa, come lo sapeva durante la prima ondata del virus, quando sui social raccontava che la sua mamma si era giustamente tappata in casa: «È a rischio a causa della sua età. Abbiamo evitato qualsiasi possibilità di contagio per lei…», scriveva confessando di sentire molto la sua mancanza. Oggi, come otto mesi fa, siamo ripiombati nell’incubo, costretti a limitare i contatti con gli altri, spesso anche quelli con gli affetti più cari. «Durante la prima ondata avevamo una sensazione diversa. Ora siamo tutti un po’ più disperati perché ci rendiamo conto che nessuno è esente dal virus», ha detto di recente Michelle, che tuttavia resta ottimista. «Non dobbiamo perdere le speranze o avvilirci», ha raccomandato ai suoi fan su Instagram, esortandoli a sorridere: «Sorridete a qualcuno, sorridete al vostro riflesso nello specchio, sorridete anche se fate fatica… vi aiuterà».

E lei, che non predica soltanto, ma dà anche il buon esempio, è la prima a farlo, fermamente convinta che la disperazione abbassi le nostre difese e che l’importante sia tenere alto il morale. Così eccola sorridere e darsi da fare, promuovendo la nuova linea di make-up della sua linea Goovi, con tanto di rapido tutorial per una serie di ombretti capaci di assicurare un super sguardo sopra la mascherina, pubblicizzando uno spazzolino da denti e allenandosi online nelle famose sessioni casalinghe di “iron ciapet” con i coach Marco e Costanza, visibili su YouTube, che tanta compagnia hanno fatto alla gente nel primo lockdown e tanta ne fanno ancora oggi.

Senza contare il buonumore e l’esplosione di energia che porta nelle case attraverso la tv con All Together Now, il programma musicale di Canale 5 che sta conquistando il pubblico sempre di più: dopo l’esordio con 2.821.000 spettatori e il 14,8% di share, la seconda puntata è stata vista da 3.289.000 persone con il 16% di share. Perché nel mezzo della pandemia c’è anche bisogno di leggerezza e nessuno sa regalarla meglio di Michelle Hunziker. Anche se, nel suo cuore, è una mamma e una figlia preoccupata come tante. «La musica, il canto, sono una terapia.

L’ho vissuto sulla mia pelle. La musica è fondamentale per piangere, per liberarmi. Con Eros, il papà di Aurora, per tanti anni avevamo addirittura uno studio in casa, ma con la musica sono cresciuta, mio padre e mio fratello suonavano il piano. L’ho sperimentato: il canto tiene alta la nostra energia, i vocalizzi fanno vibrare le nostre cellule, rafforzano il nostro sistema immunitario. In questo momento ne abbiamo più che mai bisogno», ha detto qualche giorno fa. E pazienza allora se, in preda all’euforia, nell’ultima puntata le si è rotto il vestito sulla parte posteriore proprio mentre era sul palco. Lei non ha fatto una piega: «Scusate, nella foga si è completamente spaccato il vestito, vado in camerino a ricucire…», ha detto con l’immancabile sorriso mentre Anna Tatangelo, una dei giudici del programma insieme con Francesco Renga, Rita Pavone e J-Ax, cercava di aiutarla a coprire il buco nell’abito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *