Milan – Bodo Glimt Dove Vedere Diretta TV Streaming Gratis Sky O Dazn ( Stasera Ore 20:45)

Pubblicato il: 24 Settembre 2020 alle 7:06

E dietro a tutto ciò hai ancora E potere del nome del Milan, chenel caldo significa ancora qualcosa». Infatti la missione dell’amministrazione delegato è quella di ridare lustro al club dopo armi complicati lontano dai riflettori. E’ un’opportunità magica per- me, ho passato  ultimi 18 mesi a capire come rafforzale la squadra, come creare un nuovo Milan che abbia tutti i valori della storia del Milan stesso. Quel Milan che  tutti amiamo e che conosciamo attraverso la storia del caldo».

NUOVO STADIO. Per la proprietà americana la priorità è la costruzione del nuovo impianto sportivo. Il lavoro in condivisione con l’Intel- sta andando avanti ma c’è ancora da faticale: «San Suo è un posto mitologico. Probabilmente è più facile o economico mantenerlo ma la cosa giusta da fare è costruire un nuovo stadio di Avello mondiale che possa essere un nuovo simbolo di una all’avanguardia – ha ricordato Gazidis -.

IL NUOVO RUOLO DI MALDINI. direttore tecnico ha riconosciuto a “The Athletic” di iniziare a sentirsi un diligente a tutti  effetti dopo un periodo di apprendistato: «Inizia a piacermi questo molo», ha detto Paolo Maldini. «Quello chiesto cercando di fare è mettere insieme tuia squadra per raggiungere determinati obiettivi E molto eccitante».

Poi si è addentrato  nei segreti del mestiere che giorno pei’ giorno sta provando ad imparare: «Un direttore tecnico ha due ruoti: innanzitutto c’è il lavoro in affido, il mercato è aperto tutto Tanno, quindi incontri agenti e persone che lavorano nel caldo. Poi c’è il lato sportivo e quindi vai a vedere l’allenamento. Siamo in saetto contatto conti team. Poi vai arie partite. La squadra è molto giovane e la presenza di Ibra ha alzato il livello della concorrenza a Milanello. È l’unico modo per aumentare lo standard generale di prestazioni.

Nuovo appuntamento con l’Europa per il Milan, stasera impegnato a San Siro contro i norvegesi del Bodo/Glimt. Dopo aver superato lo Shamrock Rovers a Dublino, stasera (ore 20.30 diretta Dazn) i rossoneri saranno impegnati nel terzo turno preliminare di Europa beagli e, una gara che Stefano Pioli non vuole sottovalutare nonostante l’emergenza in difesa: «Le partite vanno affrontate con la giusta determinazione.

Abbiamo grandissimo rispetto per l’avversario ma anche consapevolezza delle nostre qualità», ha spiegato l’allenatore rossonero in conferenza alla vigilia del match. «Loro hanno tre giocatoti offensivi molto forti, sono bravi a ripartire e sono portati a comandare la partita, a fare gioco e forse a concederci qualche spazio. Hanno giocato 20 partite ufficiali vincendone 18 e senza perdere mai, hanno dei valori».

Ma è un Milan che ha fiducia nei propri mezzi, ed è reduce da due successi di fila, l’ultimo molto convincente contro il Bologna alla prima di campionato: «Noi stiamo bene, soprattutto mentalmente, e sappiamo l’importanza della gai a, la stiamo preparando come fosse una finale», confessato Pioli. «I ragazzi sanno che contro il Bodo/ Glimt sarà la partita della vita, a parità di stimoli e di motivazioni la qualità può farti vincere la sfida.

Da parte nostra, dobbiamo insistere e proseguire così. Possiamo crescere ancora tanto, con la consapevolezza dell’importanza della maglia che vestiamo. Se restiamo tutti uniti, questa credo che possa essere una stagione positiva».

IBRA IMPRESSIONANTE. E’ sempre al centro di tutto Zlatan Ibrahimovic, la mente e il cuore pulsante di questa squadra.

Tre gol nelle prime due uscite stagionati e una forma fisica strepitosa per un giocatore che tra poco compirà 39 anni: «Mi ha stupito la sua condizione, nella settimana precedente alla trasferta di Dublino aveva avuto degli acciacchi, invece si è fatto trovare pronto, sia mentalmente che fisicamente, le sue qualità sono pazze scile e le conosciamo tutti», ha raccontato l’allenatore.

I rossoneri faranno affidamento sul bomber svedese per superare anche l’ostacolo Bodo/Glimt e avanzare in Europa, mentre d sarà ancora da aspettare per Rafael Leào: «Difficile fare previsioni sul suo rientro, spero accada presto.

Dovremo usare un po’ di cautela, l’importante che ora sia con noi. Da lui mi aspetto una completa maturazione. Deve mettere le sue qualità sul campo, ha un potenziale incredibile, tecnico e fisico. Può fare la differenza».

FIDUCIA NEL CLUB. Eallenatore parmense aspetta ancora gli ultimi ritocchi sul mercato per avere una rosa completa. Beili erg enza in difesa si sta ampliando ma Pioti ha già espresso le sue idee alla società: «Ho grande fiducia delle competenze dell’area tecnica e della volontà del club di migliorare la squadra se ci sarà la possibilità.

Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane». Tuttavia Pioli in Europa League e in campionato può sfruttare Tonali e Brahim Diaz, arrivati nel mercato estivo: «Parlo spesso con i miei giocatori e durante questi giorni terremo conto della condizione di tutti.

Dobbiamo recuperare ed essere sempre pronti. Brahim Diaz, come altri giocatori, è pronto a giocare. Saelemaekers ha fatto bene anche in Irlanda, può giocare su entrambe le fasce, così come Maldini e Diaz».

E allenatore ha voluto elogiare anche Davide Calabria, uno dei migliori del Milan contro il Bologna e sicuramente in stato di grazia dopo un periodo diffìcile in cui è stato messo anche sul mercato: «Ha sofferto qualche critica e anche qualche decisione mia nei suoi confronti, ma non ha mai smesso di credere nelle sue qualità e di mettersi a disposizione».

Stefano Pioli vuole allontanare il rischio peggiore prima di una sfida a eliminazione diretta contro una squadra poco nota nel panorama calcistico europeo: la sottovalutazione dell’avversario.

L’allenatore del Milan ha motivato la squadra al massimo per evitare che i calciatori rossoneri approccino con eccessiva sicurezza il preliminare di Europa League di questa sera a San Siro con i norvegesi del Bodo Glimt: «Stiamo preparando la gara come se fosse una finale.

Ho detto ai ragazzi che queste deve essere la partita più importante della loro vita soprattutto mentalmente», dice Pioli che antepone il passaggio al playoff di giovedì prossimo, ultimo ostacolo prima della fase ai gironi, a ogni ragionamento sul ciclo di partite ravvicinate che attende il Milan in questo fine settembre.

«Dobbiamo essere pronti per la partita con il Bodo Glimt, serve grande concentrazione. Poi, dopo il fischio finale, penseremo alla trasferta di Crotone».

Non è solo pretattica. È la doverosa cautela prima di una sfida secca con una squadra che sta dominando il campionato norvegese, segnando gol a grappoli: «I nostri avversari hanno due esterni d’attacco molto veloci, uno portato ad accentrarsi, l’altro che gioca sulla destra. Vogliono fare sempre la partita, quindi possono lasciarci degli spazi.

Ma stanno bene. Su 20 partite non ne hanno persa nemmeno una». E assenza di Duarte, a causa della positività al Covid, aumenta i problemi in difesa, dove mancano già gli infortunati Musacchio e Romagnoli. Anche Pioli spera nell’arrivo di un nuovo centrale, obiettivo principale della campagna acquisti del Milan: « In difesa siamo un po’ corti. Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane».

Le opzioni non sono numerose nemmeno in attacco dove mancherà ancora Rebic squalificato, mentre Leao ha appena ripreso ad allenarsi dopo la quarantena.

Pioliinvia lui messaggio chiaro all’attaccante portoghese: «Deve mettere le sue qualità sul campo. Ha un potenziale incredibile.

Deve giocare con la squadra e fare la differenza, può farlo. L’anno scorsa è stata la prima stagione in un calcio diverso, con compagni diversi. Ha avuto il tempo che gli serviva, mi aspetto prove convincenti».

Resta solo il giovane Colombo come alternativa a Ibrahimovic: «Terrò conto della condizione fisica dei giocatori.

Dobbiamo recuperare ed essere pronti per la partita». Gli ultimi dubbi saranno risolti questa mattina, in particolare la decisione di schierare Brahim Diaz dall’inizio: «È pronto come altri suoi compagni, non ho ancora deciso».

Inevitabili i complimenti a Ibrahimovic: «Mi ha stupito la sua buonissima condizione fisica».

Sta sorprendendo anche Calabria: «Sono molto contento quando i giocatori superano i momenti difficili. Davide ha sofferto qualche critica e qualche decisione mia nei suoi confronti, ma non ha mai smesso di essere disponibile e si èmes-so sempre a disposizione. Sono contento che stia facendo bene con continuità».

Pioli ha rilasciato un’intervista a The Afhletic, uno dei principali siti di informazione sportiva degli Stati Uniti. Ha ringraziato Gazidis perla conferma: «Ilclub è stato sempre leale con me. Gazidis è venuto al campo di allenamento più spesso che in passato.

E ha sempre mostrato la sua stima nei miei confronti». L’allenatore emiliano ha spiegato che il suo modello è il Bayem Monaco: «Ho detto ai miei assistenti che in questo momento è la squadra che gioca il miglior calcio d’Europa. È uno stile molto intenso e aggressivo. Questa è la direzione in cui stiamo andando».

Milan Bodo Glimt In Streaming E In Tv: Ecco Dove Vederla

La partita Milan Bodo Glimt potrà essere seguita su Dazn, canale 209 della piattaforma satellitare Sky, e potrà essere vista anche in Diretta Streaming con L’app Dazn.

Ovviamente è possibile poter guardare la diretta anche su siti streaming, ritenuti però illegali come Rojadirecta. Ma non solo, ci sono anche molte alternative: da TvTap per Android He’s goal, StopStream, Cricsports, Live3s e Sports Live Streaming solo per citarne alcuni.

La lista dei migliori siti di streaming live e in qualità HD che trasmettono la Serie A, la Serie B e la Champions League Gratis viene costantemente aggiornata ogni settimana su questa pagina.

Forse non tutti sanno che esistono due tipologie di siti per seguire il calcio streaming gratis:

  • Siti gratuiti e illegali
  • Siti in abbonamento

In questa guida abbiamo elencato entrambe le tipologie. Ma passiamo al sodo e andiamo a vedere come guardare le partite di calcio in diretta gratis.

Il campanello d’allarme è suonato da oltre un mese, ma si fa sempre più complicata la situazione difensori in casa Milan dopo la positività al coronavirus di Leo Duarte.

E emergenza trai centrali si sta espandendo e i rossoneri saranno costretti ad affrontare i prossimi impegni di Europa League e campionato solamente con Simon Kjaer e Matteo Gabbia.

L’initimo problema è arrivato ieri quando il club ha annunciato la positività dell’ex Ramengo attraverso una nota: «H Milan comunica che il giocatore Leo Duarte è risultato positivo ad un tampone effettuato nella giornata di ieri ed è stato prontamente posto in quarantena a domicilio»

. Il difensore è stato già isolato mentre gli atleti non hanno mostrato sintomi in queste ore: alcuni componenti del gruppo squadra sono risultati tutti negativi», ha specificato subito la società milanista. «Come previsto dai protocolli vigenti tutto il gruppo verrà nuovamente sottoposto a tampone prima della gara con il Bodo/GEmt e seguirà le misure preventive dalle autorità sanitarie locali».

CORRERE Al RIPARI. GE allenamenti sono stati svolti con distanziamento e la notizia di Duarte ha portato un po’ di agitazione nel quartier generale di Milanello. Inoltre l’esclusione forzata del brasiliano indurrà la dirigenza ad accelerare sul mercato pei’ trovare subito un rimedio: nel giro di qualche giorno arriverà un nuovo centrale.

E sogno è Milenkovic ma sono ancora  i profili di Nastasic e Ajer. I rossoneri avevano avuto di recente anche un altro caso di positività che aveva coinvolto il portoghese Rafael Leao, ma l’attaccante dopo un mese in quarantena è tornato ad allenarsi a Milanerio nella giornata di martedì.

Stefano Pioli dunque ha  uomini contati in difesa perché non potrà contare su Alessio Romagno  e Mateo Musacchio fino a dopo la sosta per le nazionali, e a questi si aggiunge anche E terzino destro Andrea Conti, e per questo sarà confermato ancora Davide Calabria in questa zona del campo. Sarà assente ancora Ante Rebic, al suo secondo turno di squalifica (ne manca un alno) e al suo posto dovrebbe giocare Alexis Saelemakers com’era successo a Dublino. Salgono le quotazioni di Brahim Diaz che  in caso di utilizzo potrebbe essere schierato proprio a sinistra accanto a Calhanoglu e CastiEejo. La punta sarà Zlatan Ibrahimovic, che ha cominciato l’annata nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *