Morgan il vero significato del testo della canzone di Sanremo: “Sono stato frainteso”

Pubblicato il: 18 Febbraio 2020 alle 3:41

Il mondo del gossip italiano non può far a meno di parlare ancora oggi di quello che è il caso Bugo – Morgan relativo alla squalifica dal Festival di Sanremo 2020. Il cantante Marco Castoldi, in arte Morgan, ha deciso di pubblicare una nota in cui spiega quello che sta succedendo e come sono state fraintese le sue parole, concentrandosi sul vero significato del testo della canzone di Sanremo.

Morgan il vero significato del testo della canzone di Sanremo

Come abbiamo avuto modo di spiegare, nel corso di questi ultimi giorni, il caso Morgan – Bugo ha fatto parecchio discutere sia il mondo del web che dell’informazione italiana.

La canzone portata a Sanremo 2020 doveva essere un inno all’amicizia, ma sul palco dell’Aristo Bugo e Morgan invece si sono detti addio. Di quello che è successo di è tanto parlato e discusso fra fazioni che si sono schierate a favore di uno o dell’altro. Oggi ecco che a rompere il silenzio è lo stesso Morgan che nel suo sito ufficiale decide di spiegare quello che è il vero significato della canzone portata a Sanremo 2020.

“Dissenso cantato da un dissidente”

Morgan decide dunque di scendere il campo e spiegate lui stesso quello che è il significato della canzone portata a Sanremo 2020. Nel pezzo scritto e pubblicato da Morgan nel suo sito, ecco che è possibile leggere: “Vorrei fare luce su un dettaglio e mezzo del mio testo dissident. Non è dissing, però è dissenso cantato da un dissidente a un dissennato cantante. Il primo è a proposito del verso n.5, cioè il primo della seconda quartina, per intenderci la sezione del brano che si chiama A2, cioè la seconda metà della strofa n.1 che volendo possiamo anche considerare strofa n.2 se per noi la strofa è esaurita insieme al giro armonico completo. In questo caso si tratta della prima frase della seconda strofa, ovvero quella che tutti stanno malinterpretando”.

Lo sfogo di Morgan

Dopo tante chiacchiere, Morgan è bene intenzionato a far conoscere quella che è la sua opinione sul quello che sta succedendo. Non caso, ecco che nello sfogo scritto da Morgan è possibile leggere anche: “Personalmente attribuisco un senso profondamente diverso a questi due verbi che però, mi accorgo, possono dare adito ad una sovrapponibilità di intenzioni, visto che a grandi linee alludono ad una azione di doverosa riverenza che rappresenti una reale consapevolezza del privilegio, che invece manca ed è ragione stessa dell’invettiva inaspettata ma chiamata, cercata e meritata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *