Padova, 40enne uccide l’ex moglie con una coltellata: oggi 25 novembre si ricordano le vittime di violenza

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Oggi, mercoledì 25 novembre 2020 ricorre il giorno contro la violenza sulle donne e per questo motivo, molti programmi televisivi, sui social e un pò dappertutto non si fa altro che ricordare le tante vittime di violenza. Alcune donne fortunatamente, nonostante abbiano attraversato dei momenti piuttosto brutti, terribili e tanta sofferenza, sono qui oggi per raccontare le loro storie e le loro avventure. Molte altre, invece, non potranno più farlo, perché sono morte per mano dei loro aguzzini, che in realtà dovevano essere le persone che avrebbero dovuto amarle più di ogni altra cosa. Oggi vogliamo raccontarvi la storia di una donna uccisa dal marito a Padova, una storia che ha scosso tutti.

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne si celebra oggi, 25 novembre 2020

Come abbiamo avuto modo di anticipare, si celebra oggi la giornata contro la violenza sulle donne e proprio per questo motivo che proprio oggi vengono ricordate le tante vittime. Soltanto nel 2020 sono 80 le donne uccise dai loro compagni, fidanzati, ex mariti. Proprio nella giornata di ieri è accaduto qualcosa di terribile in provincia di Padova ed esattamente a Cadoneghe, dove una donna è stata uccisa dal marito, un marocchino di 40 anni, magazziniere con regolare permesso di soggiorno. Quest’ultimo ha ucciso la donna con una sola coltellata al petto, che purtroppo le è risultata fatale.

Donna uccida dall’ex marito nel padovano per gelosia

L’omicida si chiama Jennati Abdefettah e pare che sia stato proprio lui a confessare ieri ai carabinieri di aver ucciso la sua donna. A quanto pare dietro ci sarebbero problemi di gelosia. La coppia ha tre figli, che ovviamente in queste ore sono stati affidati ad una cara amica della madre. Ancora una volta un’intera famiglia distrutta dal dolore ed ancora una volta, una giovane vita stroncata dalla furia omicida di un uomo. Una volta giunti sul posto, le forze dell’ordine si sono ritrovati davanti una scena davvero raccapricciante. La donna era distesa sul proprio letto, senza vita, piena di sangue.

L’ultimo di una lunga serie di femminicidi del 2020

E’ emerso che non si è trattato di un unico e primo episodio di violenza, visto che in passato la donna pare avesse denunciato il marito, ma poi si sarebbe pentita. Questo omicidio è l’ultimo purtroppo di una lunga serie di femminicidi che si sono registrati nel corso di questo 2020.Per celebrare questa giornata, nel nostro paese il colore associato all’evento è stato il rosso, associato ad un paio di scarpe dello stesso colore.

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *