Della vita privata di Silvia Toffanin conosciamo ben poco se non il fatto che da diversi anni ormai è legata a Pier Silvio Berlusconi, ma a quanto pare c’è un qualcosa di nascosto nel suo passato che ha lasciato tutti senza parole. Ecco cosa nasconde la conduttrice di Verissimo.

Silvia Toffanin la vita privata

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, Silvia Toffanin ha sempre cercato di mantenere privata la sua vita e quindi preservare sé stessa, la sua famiglia ma anche la relazione con Pier Silvio Berlusconi.

Della conduttrice di Verissimo sappiamo come sia cresciuta al fianco dei nonni, dato che i genitori erano spesso via per motivi di lavoro, tra dei giochi a carte e il valore della preghiera attraverso il rosario. A ogni modo, ecco che oggi a tenere banco nel mondo del gossip troviamo il modo in cui i genitori di Silvia Toffanin hanno gestito la popolarità della figlia… dato che il padre in passato fosse comunque molto geloso.

Passato da paura per Silvia Toffanin?

A quanto pare, Silvia Toffanin in piena adolescenza ha sempre dovuto fare i conti con un padre un po’ geloso che sembrerebbe l’aspettasse chiuso in macchina quando lei andava in discoteca. Non a caso, a raccontare tutto nel dettaglio era stata la stessa conduttrice di Verissimo che in occasione di una passata intervista a Grazia aveva dichiarato: “I primi amori? Direi nessuno, con mio padre geloso In paese si usava che i ragazzi, le comitive di amici, citofonassero per dire ‘scendi’, senza esserci messi d’accordo prima. Rispondeva mio padre, e ogni volta: ‘Silvia non c’è’. Non mi faceva uscire. Ogni tanto mi permetteva di andare in discoteca, a condizione che mi accompagnasse lui. Mi aspettava chiuso in macchina nel parcheggio. Inutile dirgli di andarsene a casa per tornare a riprendermi. Non si muoveva da lì”.

“Ho aspettato un anno”

Silvia Toffanin, dunque, sembrerebbe che abbia deciso anche di preservare il compagno Pier Silvio Berlusconi da quel padre un po’ geloso e che ha sempre cercato di proteggere l’amata figlia.

Nel momento in cui nella sua vita è arrivato Pier Silvio Berlusconi ha deciso di attendere il momento giusto prima di procedere con le presentazioni alle rispettive famiglie. Non a caso, a spiegare tutto è stata la stessa Silvia Toffanin che ha dichiarato: “A mio padre l’ho presentato un anno dopo – spiega a Grazia – La prima cosa che ha detto a Pier Silvio? ‘Io comunque sono dell’Inter’”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here