Press "Enter" to skip to content

Pensioni ultime novità per il 2020: pronto l’allestimento della Legge di Bilancio

Continuano a tenere banco nel mondo delle notizie le pensioni e tutte le novità che riguardano la fine del 2020 e i cambiamenti previsti nel 2021. Non a caso ecco che oggi l’attenzione si concentra su tutte le novità che saranno previste nella Legge do Bilancio 2021.

Pensioni, Legge di Bilancio

Come abbiamo avuto modo di spiegare anche in altre occasioni, il tema pensioni è davvero molto scottante e delicato per via dei tanti cambiamenti che sono stati effettuati in piena pandemia come, ad esempio, l’anticipazione della data di erogazione dell’assegno rispetto a quanto dovuto dal calendario.

In ogni caso, l’attenzione mediatica e quella dei contribuenti italiani si concentra sulla Legge di Bilancio 2021 che vedrà in sé le nuove misure da inserire in tema di:

  • Proroga dell’Opzione donna, la quale al momento prevede anche molti buchi neri in cui si necessità di chiarezza e nuove regolamentazioni;
  • Proroga Ape social, con annessa richiesta da parte dei sindacati di poter aumentare le categorie di lavoro gravoso;
  • L’inserimento di un nuovo strumento che possa andare oltre l’isopensione, la quale accompagni con un’indennità i lavoratori a cui mancano 3-4 anni per poter accedere al fondo pensionistico maturato.

Polemica quota 100

Tra le ultime notizie in campo di pensione ecco che troviamo anche la polemica nata sulla quota 100, la quale a oggi si può ottenere con un minimo di contributi pari a 38 anni e il raggiungimento dei 62 anni di età. Ricordiamo, inoltre, che la quota 100 dovrebbe in attesa di altre riforme dovrebbe esaurirsi il dicembre del 2021.

A rompere il silenzio in tal senso è stato il leader della Lega Matteo Salvini: “La Quota 100 ha offerto la libertà a 300mila italiani e italiane di andare in pensione dopo 38 anni di lavoro, quindi non ha regalato niente a nessuno, ed il pubblico impego è una parte minimale. Io sono orgoglioso di aver smontato la Legge Fornero, che era infame, ingiusta, iniqua, tanto che persino il Governo ha detto che per tutto il 2021 verrà confermata, perché se non ci fosse stata la quota 100 il virus avrebbe fatto disastri”.

Cosa succederà dopo la quota 100?

Questa è una delle domande che spesso i contribuite si stanno ponendo, soprattutto nel corso degli ultimi mesi. Come abbiamo avuto modo di spiegare in diverse occasioni, il lavoro in corso per il post quota 100 sono sempre in atto, anche se questa rimarrà comunque in atto fino al 2021.

Nel frattempo, ecco che l’obiettivo del Governo è quella di cedere una maggiore flessibilità al lavoro sia per chi intende continuare o fare accesso alla pensione, soprattutto nel momento i cui si è in possesso dei requisiti per la quota 41.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *