Premier Giuseppe Conte, il messaggio sui social: “Un abbraccio che va anche in corsia”

La comunicazione messa in atto dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stata giudicata assolutamente, professionale ma non troppo lontana dalle persone dando così un senso anche di vicinanza a coloro che in questi giorni si trovano costretti a stare anche lontani dai loro cari.

Il discorso del Premier Conte

Stare lontani adesso per tornare ad abbracciarci più forte”, sono state queste le parole dette dal Premier Giuseppe Conte nel suo discorso fatto alla nazione durante il quale ha proclamato anche la chiusura delle attività commerciali che prevedono uno stretto contatto con le persone.

Le istruzioni date dal Governo in un momento come questo, dunque, restano sempre le stesse: mantenere le distanze di sicurezza, lavarsi le mani di continuo e portare la mascherina in pubblico. Nel frattempo, ecco che in Italia si tengono quasi in ogni paese dei flash mob incentivati da artisti che hanno realizzato, da un balcone all’altro, per allietare gli animi dei concittadini, per sentirsi meno soli e dare quindi il loro abbraccio virtuale.

Abbraccio virtuale in Italia

Come abbiamo avuto modo di raccontare nei giorni passati, la chiusura dell’Italia in zona rossa ha fatto sì che solo le distanze fisiche aumentassero ma gli italiani, stupendo tutti, hanno trovato il modo di far sentire la loro vicinanza a tutti con una serie di concerto nelle città e anche sul web.

A commentare quello che sta accadendo è stato il Premier Conte che in un messaggio sui social ha scritto: “Da qualche giorno in tanti si affacciano alla finestra o al balcone per cantare l’orgoglio della propria città, della propria terra. Da abitazione a ufficio, da palazzo a quartiere, ogni giorno si leva questo ideale abbraccio collettivo”.

“Arriva anche nelle corsie”

Il modo in cui l’Italia fuori dagli ospedali stanno cercando di reagire sta donando anche speranza a coloro che in questi giorni stanno fronteggiando la pandemia in ospedale insieme ai pazienti positivi. Non a caso, anche il Premier Giuseppe conte sottolinea questo dettaglio spiegando come questo abbraccio virtuale si stia diffondendo ovunque “arriva sin dentro le corsie degli ospedali dove medici, infermieri, operatori sanitari si prodigano incessantemente per curare i nostri cari”.

Il Premier Conte conclude il suo messaggio scrivendo: “Viene udito dalle forze dell’ordine, dai volontari della protezione civile, dalle lavoratrici e dai lavoratori che alimentano la catena produttiva e distributiva affinché il Paese non si fermi. Rincuora tutti, in particolare le persone che si avvertono più fragili e vulnerabili e vivono con particolare angoscia questi giorni di emergenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *