Principe Andrea, uno scandalo senza precedenti che manda in crisi la corona inglese

Pubblicato il: 21 Giugno 2020 alle 7:02

La pandemia e il trasferimento di Harry e Meghan Markle negli States avevano messo in secondo piano il principe Andrea. Ma lo scandalo Epstein, che coinvolge anche lui, è più attuale che mai. Per Andrea è arrivato il momento di parlare. La giustizia statunitense ha chiesto al governo inglese di mandarlo in America per interrogarlo sulla sua relazione con Jeffrey Epstein, il magnate accusato di pedofilia con cui il terzogenito di Elisabetta ha avuto un rapporto stretto per oltre 20 anni.

I due si sono incontrati una decina di volte: Andrea è stato suo ospite a New York, a Palm Beach e alle Isole Vergini, dove pare che l’imprenditore organizzasse festini con ragazze minorenni. Nella storia della royal family è un caso senza precedenti: non solo nessuno era mai stato coinvolto in uno scandalo simile, ma non era neanche accaduto che la magistratura, per di più straniera, mettesse sotto accusa un reale.

Nella loro richiesta i giudici hanno scavalcato Buckingham Palace e la corte inglese perché accusano Andrea di non collaborare. «11 principe cerca di dipingersi in pubblico come desideroso di cooperare all’indagine», ha detto il procuratore di New York Geoffrey Berman, a capo delle indagini su Epstein.

«Ma non ha concesso un colloquio alle autorità federali e ha rifiutato la nostra richiesta di programmarne uno: quasi quattro mesi fa ci ha informato in modo inequivocabile che non sarebbe venuto per tale colloquio».
Il fatto è negato dal legale del nobile, secondo cui Andrea avrebbe offerto aiuto alle autorità tre volte nell’ultimo anno.

La richiesta statunitense mette il governo di Londra in posizione difficile; ma, se dovesse accettare, il principe potrebbe essere interrogato in tribunale. A differenza della madre Elisabetta II, il nobile non gode di alcuna immunità: quindi, per evitare guai, potrebbe avvalersi del diritto di non rispondere. I suoi legali, però, scoraggiano questa opzione: un simile comportamento risulterebbe sospetto.

Una dura prova per il principe, che sta già pagando le frequentazioni col magnate morto suicida in carcere l’anno scorso: nel 2014 una delle ragazze sfruttate da Epstein, Virginia Giuffre, l’ha accusato di aver avuto rapporti sessuali con lei quando era minorenne e di essere stata costretta a partecipare a un’orgia con lui e altre otto ragazze. Il duca ha sempre negato di averla conosciuta. Ma nella foto che Nuovo pubblica i due sono insieme e la sua stretta amicizia con Epstein è un fatto noto a tutti.

Nel tentativo di difendersi il figlio di Elisabetta aveva rilasciato un’intervista alla Tv inglese nel 2019, ma le conseguenze erano state pessime e il duca si era poi dimesso dai suoi impegni reali. «Se le accuse contro di lui fossero dimostrate, rischierebbe addirittura il carcere», dice a Nuovo Antonio Caprarica, scrittore ed esperto di reali inglesi. Lo scandalo Epstein mette in imbarazzo la famiglia reale, in primis la regina: dopo l’addio di Harry e Meghan, quella del figlio Andrea è una spina nel fianco di cui sua maestà non aveva certo bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *