Principe Carlo si è lasciato andare alla malinconia

Pubblicato il: 26 Giugno 2020 alle 3:38

Il post Coronavirus ha lasciato grossi strascichi nella vita di tutti e anche i reali non ne sono immuni. Lo sa bene Carlo d’Inghilterra che in questo periodo, reduce dall’emergenza sanitaria che lui stesso ha vissuto in prima persona essendo risultato positivo al Covid-19, inizia ad accusare il colpo. “Sento terribilmente la mancanza di mio padre Filippo e dei miei nipoti”, ha detto il futuro Re d’Inghilterra dopo oltre tre mesi di distanziamento fisico dai suoi familiari.

Una confessione che sorprende, visto che da sempre la royal family inglese ci ha abituati alla propria tendenza a non lasciar trapelare i sentimenti. “È terribilmente triste quanto possano mancare amici e parenti, ma per fortuna almeno puoi parlare con loro al telefono e occasionalmente fare questo genere di cose con FaceTime. Ma non è la stessa cosa. Vorrei davvero abbracciarli”, ha detto il padre di William e Harry, preoccupato soprattutto per il principe Filippo, che ha da poco compiuto 99 anni: “Non vedo mio padre da molto tempo. Tutto questo è molto triste, non poter vedere i miei genitori e i miei nipoti. Insomma, manca qualcosa”, ha detto.

La solitudine di Carlo è alimentata dal fatto che la sua famiglia è attualmente sparpagliata. Il principe del Galles ha trascorso la quarantena nella sua residenza di Birkhall, nell’Aberdeenshire, insieme alla moglie Camilla Parker Bowles mentre la regina Elisabetta si trova nel castello di Windsor insieme al marito, il principe Filippo e a un ristrettissimo gruppo di membri del suo staff. Kate Middle- ton e William sono invece con i loro tre figli ad Anmer Hall, la residenza di campagna dei duchi di Cambridge nel Norfolk, mentre Harry, Meghan Mark- le e il loro primogenito Archie si sono trasferiti a Los Angeles.

Il lockdown inglese, in effetti, è ormai terminato, ma l’isolamento dei reali britannici prosegue per ragioni di sicurezza, aumentando il senso di solitudine di Carlo. L’erede al trono è apparso malinconico nelle sue dichiarazioni, un sentimento alimentato ancora di più dalla scissione della famiglia nei mesi scorsi, quando il secondogenito ribelle, dopo alcune forti dichiarazioni contro la famiglia, si è trasferito oltreoceano con la moglie Meghan Markle chiedendo di poter rinunciare al titolo di membri senior della royal family.

Da allora e per molto tempo, i rapporti sono stati tesi. In effetti le dinamiche familiari sono cambiate con l’ingresso in famiglia dell’ex attrice americana di cui, si dice, Harry sia succube. L’ostilità tra Meghan e la cognata Kate Middleton è saltata subito agli occhi e, di conseguenza, anche il rapporto tra i fratelli ha cominciato a incrinarsi rendendo particolarmente triste Carlo, che ha sempre cercato di puntare sulla solidità della famiglia e sull’unione tra i suoi figli.

Le cose, però, negli ultimi tempi per fortuna sono mutate: sembra infatti che il il trasferimento a Los Angeles, lo scoppio della pandemia e la malattia del Principe Carlo abbiano fatto rivedere le proprie priorità a Harry che avrebbe ricominciato a sentire sempre più spesso William, per telefono e anche tramite lunghe videochiamate. Insomma, la pace sta tornando in famiglia e il principe del Galles potrà sperare di ritrovarsi nuovamente tutti insieme attorno a un tavolo in armonia. La stessa armonia che da sempre regna in casa Windsor-Middleton.

I duchi di Cambridge, infatti, come tutti i genitori di figli piccoli hanno dovuto reinventarsi per rendere l’isolamento quanto più febee possibile: Louis, ad esempio, si è divertito a dipingere con le mani, mentre Charlotte ha aiutato la mamma a preparare la pasta fatta in casa e a consegnarla ai pensionati della zona. “I bambini hanno un’incredibile energia – ha detto Kate – Con loro si fanno mille cose: pianta una tenda, togli la tenda, cucina, inforna. Arrivi alla fine di una giornata-in cui loro si sono divertiti moltissimo – e ti chiedi: ‘Come è possibile stipare tante cose in un solo giorno?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *