Questa è tutta l’umanità della Quartapelle e della sinistra. “Gli ungheresi? Niente soccorsi”

Ricordate il famoso slogan divulgato su tutti i media “Restiamo umani”, quello che ha messo in circolo la sinistra a favore dei migranti? Per gli ungheresi questo slogan non ha più nessun effetto. La ha messo alla luce Giorgia Meloni su Facebook, citando il post della deputata dem, Lia Quartapelle.

Meloni contro il post della Quartapelle

“Per la parlamentare del Pd Lia Quartapelle – scrive la Meloni – l’Ungheria non deve ricevere dall’Europa (alla quale come tutti versa risorse) aiuti contro il coronavirus. Ecco l’umanità della sinistra. Far morire gli ungheresi per colpire Orbán. Secondo me queste parole sono gravissime. E secondo voi?”. Così Giorgia Meloni, su Facebook, replicando al post della parlamentare dem.

“Restiamo umani”. Vale per i migranti non per gli ungheresi

“Orban in Ungheria assume i pieni poteri – ha scritto la Quartapelle – L’Europa agisca per difendere la democrazia. Siamo una comunità che si riconosce nello stato di diritto e nella libertà. Con questa decisione Orban si chiama fuori. No ad aiuti europei all’Ungheria contro il coronavirus”. Su posizioni non troppo lontane, Laura Boldrini. Anche l’ex presidente della Camera è ossessionata dal governo magiaro. “Orban col pretesto dell’emergenza sanitaria assume i pieni poteri e inizia a trasformare Ungheria in dittatura. Misure di enorme gravità su cui l’Ue deve subito prendere seri provvedimenti. In questo momento si dovrebbe combattere contro il coronavirus non contro la democrazia”. Qualcuno spieghi alle pasionarie della sinistra, che il premier ungherese ha i pieni poteri perché glieli ha assegnati democraticamente il Parlamento. Orban, inoltre, è stato candidato ed eletto per diventare capo del governo ungherese. Da noi, in Italia, abbiamo un avvocato paracadutato a Palazzo Chigi, che nessuno ha votato. Servirebbe ricordare alla Quartapelle, alla Boldrini e agli altri fanatici anti-ungheresi, che se c’è un governo che non rappresenta il suo popolo, è quello rossogiallo. Composto da M5s e Pd, oggi in netta minoranza nel Paese. Ma lo strabismo della sinistra è una cosa antica e risaputa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *