Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, hanno indossato tuta e mascherina e sono scesi in campo

Pubblicato il: 28 Maggio 2020 alle 3:09

Raoul Bova è ambasciatore della Croce Rossa Italiana e il legame che l’attore ha con l’organizzazione di volontariato è forte e duraturo. Dopo il terremoto che nel 2010 devastò Haiti, Bova decise di collaborare con la Croce Rossa dando il suo contributo anche, per il sisma di Amatrice. Oggi, a causa di una nuova emergenza, quella causata dal virus Covid-19, Raoul è tornato a dare il suo supporto agli interventi attuati dall’ente per fronteggiare il corona- virus.

Sia Bova che sua moglie Rocio Munoz Morales hanno postato diverse foto su Instagram di questo impegno facendo anche un omaggio alle donne e agli uomini che fanno parte dell’associazione fondata più di 150 anni fa, dedicando loro una citazione di Madre Teresa di Calcutta: “Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano”. Raoul e Rocio, ispirati da quello stesso istinto caritatevole, hanno voluto camminare in una Roma deserta e portare a chi ne abbia bisogno spesa e medicine. Ma la benevolenza dell’attore romano durante questa emergenza non parte da qui: all’inizio di aprile, Raoul aveva invitato la Croce Rossa a servirsi della propria masseria in Puglia, mettendola a completa disposizione dei volontari, perché potessero usarla per appoggiarsi nei giorni della pandemia.

Poi ha deciso di unirsi a loro di persona e sua moglie lo ha seguito senza esitazione. L’ultima volta che i paparazzi li hanno immortalati, i due si trovavano in gita con le loro bimbe sul lungomare laziale con musi lunghissimi.

Ora, invece, sono tornati a sorridere, più forti che mai. E non solo nelle foto e nei video dolcissimi di famiglia che hanno condiviso con i fan durante la quarantena. Il sostegno comune alla Croce Rossa per la quale sono scesi in campo uno a fianco dell’altra, ha rafforzato quel sorriso. Rocio che appena prima del lockdown aveva debuttato a teatro nei panni di una sexy spia è molto coinvolta.

E manda continuamente dei pensieri speciali a chi dedica e rischia la vita per gli altri. Anche suo marito è molto solidale con chi sceglie di aiutare chi ne ha più bisogno. Infatti l’interprete da quattro anni lavora ad una serie tv che ha per protagonisti i volontari che si impegnano a portare aiuto e assistenza dove è necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *