Romina Power scende in campo a favore del suo Salento

Romina Power non è la prima volta che scende in campo per difendere ciò in cui crede. La cantante italoaemricana, sul suo profilo Instagram negli ultimi giorni è tornata alla carica per combattere contro chi sta cercando di rovinare il ‘suo ‘ Salento.

E’ una lotta di sicuro molto più grande di lei ma come sempre non si tira indietro. Questa volta si è schierata a sostegno del mare, in particolar modo delle spiagge salentine.

L’ex di Al Bano preoccupata torna a Specchiarica per dire No allo scarico in  mare 

La cantante da diversi giorni infatti, si è mostrata all’interno del suo profilo social molto preoccupata, cercando di sensibilizzare i suoi fan nella lotta contro l’inquinamento del mare, in particolar modo la costa Salentina, incluso la Salina dei Monaci, habitat dei Fenicotteri rosa.

Romina power, approfittando della sua popolarità e del account seguitissimo, a suo modo cerca di informare le persone a sensibilizzare questa lunga battaglia. Così facendo, infatti, sta cercando di attirare quanto più persone possibili, sopratutto perchè ci sarà una grande manifestazione il 20 settembre 2020.

La cantante ed ex compagna di Al Bano, come già detto più volte non solo appassionata di musica e letteratura. Romina, infatti, da sempre combatte per i diritti degli animali, per salvaguardare la natura e tutto ciò che la circonda. Questa volta, è scesa in campo per difendere dalla mano dell’uomo le spiagge del salento, a cui è molto legata. Durante i giorni scorsi infatti, Romina Power ha lanciato un forte messaggio a sostegno del mare annunciando una manifestazione che si terrà proprio durante la giornata di sabato.

Ecco il grido di allarme della Power

Romina Power ha così dichiarato: “Si terrà una manifestazione a Specchiarica Sabato 19 Settembre ore 18 in difesa della costa Salentina incluso la Salina dei Monaci, habitat di Fenicotteri rosa. Si è venuto a creare un fragile eco sistema per cui vivono varie specie di uccelli oltre a tartarughe marine e Delfini. Il progetto che vogliono realizzare dovrebbe convogliare i liquami di due comuni, Sava e Manduria. liquami derivanti da un depuratore che stanno costruendo a due passi dal mare. Contenerli in grandi vasche a cielo aperto e poi riversarli in mare proprio in quel tratto di costa, vicino ad Avetrana. O addirittura direttamente in mare, con dei grandi tubi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here