Silvia Provvedi aveva confidato a Silvia Toffanin di essere innamoratissima del compagno

Pubblicato il: 19 Luglio 2020 alle 4:18

Questo sarebbe dovuto essere il momento più bello della sua vita e, invece, la felicità della neo mamma Silvia Provvedi è stata rovinata da un evento shock.

La cantante del duo “Le Donatella” (creato con la sorella gemella Giulia) è diventata mamma di Nicole il 18 giugno e pochi giorni dopo il padre di sua figlia, Giorgio De Stefano, è stato arrestato alle prime luci dell’alba. Le forze dell’ordine erano sulle sue tracce da tempo e il suo fermo è arrivato all’interno di un’operazione di contrasto alla ‘Ndrangheta.

Da quello che risulta finora Giorgio, il cui soprannome è Malefix, è figlio di un importante boss ucciso tempo fa e dal quale avrebbe ereditato le attività criminali. A Milano De Stefano aveva aperto un ristorante molto frequentato dai VIP e, da quando è cominciata la storia con Silvia, non ha mai voluto apparire al suo fianco o rilasciare interviste.

Dal canto suo, la Provvedi, dopo essere stata fidanzata con Fabrizio Corona, probabilmente sperava che non avrebbe più visto l’aula di un Tribunale o un careere. Ospite a “Verissimo” aveva confidato a Silvia Toffanin di essere innamoratissima del compagno imprenditore e che l’arrivo della cicogna la riempiva di gioia. Invece, neanche il tempo di concludere la festa per il ritorno a casa dall’ospedale con la sua Nicole, che fi destino l’ha nuovamente messa a dura prova.

L’arresto è avvenuto nella casa della gemella Giulia, dove la coppia si era trasferita momentaneamente con la bambina, a causa del condizionatore rotto nel loro appartamento. Quando hanno sentito suonare alla porta, Di Stefano avrebbe detto a Silvia: “Sono venuti a prendermi’.’ Anche Giulia sarà sotto shock, ma è l’unica che al momento può consolare Silvia, duramente provata da questa brutta storia. Recentemente la Provvedi ha pubblicato una foto in cui stringe tra le braccia la sua bambina con lo sguardo triste e pensieroso. Nonostante tutto, d’ora in poi, avrà sempre lei a cui aggrapparsi per rialzarsi ancora una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *