Silvia Toffanin e Verissimo, la rivolta dei fan di Michele Bravi prima di Amici

Tutto pronto per il nuovo format di Amici Speciale che andrà in onda il 15 maggio 2020, ma qualcosa avrebbe fatto arrabbiare i fan di Michelle Bravi. Alla base della bufera troviamo la clip realizzata da Michele Bravi per parlare del programma di Maria De Filippi condivisa da Verissimo.

Michele Bravi dopo l’incidente

Sono stati anni davvero molto difficili quelli che ha vissuto Michele Bravi dal 2018 quando a novembre si è trovato coinvolto in un incidente stradale nel cuore di Milano. Una manovra abitudinaria per i residenti della zona ma contro il codice della strada, fatta da Michele Bravi e che si è rivelata poi letale per una donna che viaggiava con la sua moto.

Ancora oggi il processo per stabile le responsabilità di quello che è accaduto, ma nel frattempo Michele Bravi torna alla vita pian piano e a quello che è stato il suo lavoro principale, ovvero comporre musica e cantare. A credere nuovamente in lui è stata Maria De Filippi, la quale tempo fa gli aveva permesso di diventare uno dei prof della scuola e che adesso ha aperto la porta di Amici Speciale.

La rivolta contro Verissimo

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, la redazione di Verissimo ha condiviso i video dei partecipanti alla competizione di Amici Speciale, facendo conoscere al pubblico quello che è poi è diventato il cast definitivo della trasmissione di Maria De Filippi.

A far infuriare i fan sarebbe stato il poco tempo che la redazione di Verissimo ha concesso Michele Bravi, immaginando forse che Silvia Toffanin e il suo staff potessero fare uno speciale sull’artista dato anche lo splendido rapporto che questo ha con la redazione, ma così non è stato e in molti hanno scritto anche diversi commenti negativi sull’accaduto.

“Cambia il modo di vedere le cose”

Ricordiamo, dunque, che Michele Bravi non molto tempo fa aveva scelto la redazione di Verissimo per tornare in televisione la prima volta dopo l’incidente stradale e quindi l’avvio dell’iter giudiziario che lo vede come imputato e quindi responsabile di omicidio stradale.

Il cantante, raccontando la sua vita e il cambiamento da quel drammatico giorno, ha rilasciato a Verissimo la seguente dichiarazione: “Quando vivi un trauma cambia il tuo corpo e il modo di vedere le cose. Non riuscivo a sentire gli altri. Ero semplicemente da un’altra parte, avevo perso aderenza con il reale. Abituarsi all’assenza di suono per me, che ho sempre raccontato quello che vivevo attraverso la musica, è stato molto difficile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *