Uomini e Donne anticipazioni, tutti contro Gemma Galgani: giovani e meno giovani condivideranno lo stesso spazio

Pubblicato il: 28 Giugno 2020 alle 8:41

Colpo di scena a Uomini e Donne i Ancora una volta Maria De Filippi dimostra al suo affezionatissimo pubblico di non avere paura di reinventarsi e si prepara ad approntare l’ennesimo cambiamento al suo storico programma.

Stavolta pare che Queen Mary abbia deciso di “sacrificare” il trono classico: non ci sarà più, infatti, una distinzione tra lo spazio dedicato ai giovani e quello dedicato a dame e cavalieri over in quanto i tronisti “under” verranno inglobati all’interno dedicato agli adulti.

Una mossa furba, quella della Sanguinaria, che in questo modo potrebbe far risalire anche gli ascolti della fascia della trasmissione dedicata al trono classico, che conquista uno share a volte inferiore rispetto a quello ottenuto dalle puntate dedicate al trono over. In effetti, lo spazio dedicato al trono classico non aveva più il seguito di quando, ad esempio, sul piccolo schermo si consumavano le dinamiche amorose tra Andrea Damante e Giulia De Lellis, Marco Fantini e Beatrice Valli, Paola Frizziero e Salvatore Angelucci o di quando sul trono c’erano personaggi come Costantino Vitagliano e Francesco Arca.

Alla luce di questo dato, dunque, la decisione di Maria sarebbe stata dettata dal successo delle ultime settimane di messa in onda quando, in seguito all’emergenza sanitaria per la pandemia da Coronavirus, le due tranche di trasmissione si sono fuse in un unico format che è piaciuto moltissimo al pubblico, il quale ha premiato la conduttrice con ottimi ascolti. Non è la prima volta che De Filippi rivoluziona Uomini e Donne: in principio, infatti, si trattava di un talk dedicato a coppie e famiglie, solo dopo l’apparizio ne del primo uomo che aveva deciso di farsi corteggiare mettendo in palio un anello prezioso, Queen Mary fece un primo cambiamento.

Nel corso degli anni di rivoluzioni ce ne sono state tante altre: dal trono over, che è diventato ormai un pilastro, al trono “under” Ragazzi e Ragazze, che aveva le stesse regole dell’over, ma era dedicato ai più giovani.

E’ successo, però, non è arrivato e Maria ha deciso di lasciarlo in panchina. Per un periodo ha funzionato anche il trono “L’amore non ha età”, nel quale i tronisti di turno vetlivano corteggiati sia da un parterre di corteggiatori ventenni, sia da uno di corteggiatori più vicini agli anta. La rivoluzione più chiacchierata è stata sicuramente l’introduzione del trono gay, che però non ha avuto vita lunga, forse a causa degli inciuci che si erano creati sottobanco nei primi troni, con i tronisti accusati di essere già fidanzati fuori dal programma.

Nella fase clou dell’emergenza sanitaria, infine, Maria ha creato la versione social del programma, dando la possibilità a Giovanna Abate e Gemma Galgani di essere corteggiate tramite e-mail, per poi tornare in studio con una versione fusion del format, con giovani e adulti insieme nello stesso studio. La nuova formula “virtuale” non è stata premiata dal pubblico, che non ha gradito particolarmente la novità, ma ha dato comunque uno spunto per una ripartenza stimolante e innovativa.

L’idea di inglobare il trono classico in quello over, come dicevamo, si è infatti rivelata un successo e per questo sembra che già dal prossimo settembre il programma seguirà questa impostazione. Se, però, da un lato il pubblico è felice del cambiamento, dall’altro c’è chi trema all’idea: già, perché mixare giovani e meno giovani in un unico salotto potrebbe mandare in crisi gli equilibri che si erano già formati e garantire nuovi intrecci e, perché no, nuovi innamoramenti.

Tra le dinamiche maggiormente in bilico potrebbe esserci, ad esempio, la relazione tra Gemma Galgani e Nicola Vivarelli: i due sono legati da una romantica conoscenza che è iniziata e va avanti nonostante la grandissima differenza d’età, visto che la dama ha 70 anni e Sirius, questo il suo nickname, ne ha solo 26.

Ora che però le carte sono mischiate e Nicola può intrecciare amicizie, conoscenze e frequentazioni anche con ragazze più giovani e quindi forse più simili a lui, le cose potrebbero cambiare e il mix dei due troni potrebbe innescare l’ennesima crisi sentimentale della dama torinese. Attenzione, però, perché non solo Vivarelli potrebbe invaghirsi di una coetanea, ma anche Gemma, che ha ormai sperimentato che l’amore non ha età, potrebbe in qualche modo corteggiare o farsi corteggiare da uno dei prossimi tronisti che, dopo l’addio alle confortevoli poltrone rosse, si muoverà nello spazio dedicato finora ai protagonisti agè del programma. A loro volta, inoltre, corteggiatori e tronisti “under”, potrebbero lasciare in stand-by i protagonisti della fascia giovane e invaghirsi del fascino e del carisma dei protagonisti del trono over, che di certo negli anni hanno dimostrato di saperci farò sia con le telecamere che nei rapporti amorosi.

La speranza è più viva che mai. Anche a settant’anni. Soprattutto se in ballo c’è il desiderio di «provare emozioni» da parte di Gemma Galgani. La dama di Uomini e donne non ha dubbi: il principe azzurro esiste e potrebbe essere arrivato. Non in sella a un cavallo bianco, ma dalla scalinata dello studio di Maria De
Filippi. L’intesa tra la Galgani e Nicola Vivarelli, il giovane di 26 anni che all’inizio si era presentato con lo pseudonimo di Sirius, non sarebbe il classico fuoco di paglia.

Secondo i colleghi è solo un’ingenua

Ma piovono critiche da parte di chi dubita della genuinità di quest’improbabile idillio. In prima fila c’è Tina Cipollari, storica ..opinionista della trasmissione di Canale 5 che alla rivale non le ha mai mandate a dire. «Ti dovresti vergognare. Lo sto facendo io al tuo posto!», ha sibilato la vamp, nella certezza che la dama sia cascata con tutta la sua ingenuità nella tela di ragno dell’ufficiale della Marina mercantile, interessato solo alla popolarità. «lo sono certa che quando tutto tornerà alla normalità, questo ragazzo sparirà nel nulla, si imbarcherà sulla prima nave da crociera e arriverà sino alla fine del mondo», ha tuonato la Cipollari.
Dello stesso avviso sono pure due ex tronisti. «L’età è solo un numero. In questo caso è una tabellina. Vedremo. Perché, prima o poi, finirà il distanziamento sociale», ha commentato scettico Lorenzo Riccardi. «Con tutto il rispetto per Gemma… E come se io corteggiassi una donna dell’età di mia nonna. Non capisco come un ragazzo possa pensare in un certo modo a una signora di settantanni», ha azzardato Giulio Raselli. Qualcuno dovrà ricredersi?

Chissà. La frequentazione tra la Galgani e Vivarelli si sta facendo più intensa. «Abbiamo fatto una passeggiata lungo il Tevere; come sottofondo avevamo la musica di violino suonata da un ragazzo nelle vicinanze», ha raccontato Nicola. Poi ha aggiunto: «L’appuntamento si è concluso con un bacio».
Il dettaglio sconvolgerà chi considera questo idillio un mero teatrino: Karina Cascella, per esempio, che nel par- terre dello show di Maria ne ha viste. «Ma quali emozioni! Gemma, stai perdendo il cervello! Basta, svegliati!», ha tuonato l’ex opinionista di Uomini e donne che ne ha avute anche per Nicola. «È assurdo, è disposto a tutto pur di stare dieci minuti in Tv. Poi mi farà vedere quando sono nel letto. .. Io vorrei essere lì per osservare la scena!».

E che dire degli uomini che la Galgani l’hanno conosciuta bene? «Non la riconosco. Credo che ci vorrebbe buon senso, ma soprattutto dignità», confida a Nuovo Giorgio Manetti, l’ex cavaliere che con Gemma ha avuto una travagliata liaison. E precisa: «E davvero una brutta cosa prendere in giro il pubblico!».
Ha molti dubbi anche Juan Luis Ciano, che con la dama ha vissuto un flirt. «Come si può pensare di avere una relazione con un ragazzino? Spero che sia uno scherzo», ha detto l’ex volto del trono over, convinto che Gemma stia recitando. «A me sembra di assistere alla solita storia: arriva un uomo, lei si innamora, diventa gelosa e vuole un bacio. Sempre lo stesso copione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *