News

Andava dagli amici ma ha trovato la morte. Andrea, 28 anni, un volo spaventoso

È andato fuori strada e poi, prima di finire nella roggia, si è schiantato violentemente contro un albero. Questi gli ultimi momenti di vita di Andrea Olmi, 28 anni, che abitava a Comezzano Cizzago con tutta la sua famiglia.

È accaduto ieri sera, lunedì 15 febbraio, intorno alle 20.30, mentre si stava dirigendo ad un appuntamento con dei suoi amici. Proprio loro infatti, gli amici, allarmati dal suo ritardo, erano usciti a cercarlo.

Le cause sono ancora incerte e da verificare. I fatti sono che l’auto è andata ad impattare contro un albero terminando la sua corsa nel fossato che costeggia la strada provinciale di Comezzano. Il giovane Andrea Olmi è morto sul colpo. A comporre il numero dei soccorsi un passante che ha visto l’auto ribaltata nel canale che corre lungo la provinciale. Il corpo del 28enne era ormai senza vita ed è stato estratto dalle lamiere dai Vigili del Fuoco, i permanenti da Brescia e i volontari da Chiari. Per quanto riguarda i rilievi è intervenuta sul posto la Polizia stradale di Iseo. Ai soccorritori arrivati a Comezzano Cizzago con automedica e ambulanza non è rimasto che constatare il decesso del ragazzo.

Non è escluso che l’autorità giudiziaria disponga ulteriori approfondimenti sulla salma del giovane, che lascia i genitori e una sorella, per capire se l’incidente possa essere stato causato da un malore. Un altro incidente dalla dinamica simile è accaduto domenica scorsa, 14 gennaio, quando una ragazza di 26 anni di Ceccano, Marika Donnarumma, è deceduta a causa di un grave incidente stradale. Per cause al vaglio dei carabinieri della stazione di Ferentino e dei colleghi della Compagnia di Anagni, la ragazza che viaggiava da sola a bordo di una Hunday I10 bianca, avrebbe perso il controllo dell’auto uscendo fuori dalla sede stradale. L’auto finita in una cunetta laterale si è ribaltata. Subito gli automobilisti di passaggio si sono fermati per prestare soccorso e dare l’allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *