Christian De Sica ringrazia la moglie e sorella di Carlo Verdone


E da bravo figlio di borghesi andavo a scuola con l’autista». Negli anni di stenti, è Silvia che come giovanissima annunciatrice Rai porta a casa qualche soldo. La svolta arriva con il successo di Christian nei famosi film comici denominati poi cinepanettoni: «Eravamo alla proiezione del primo Vacanze di Natale, alla fine della visione guardai mia moglie e le dissi: “Silvie’, da oggi se magna”» ha rievocato De Sica da Mara Venier.

Nel 1983 nasce il primogenito Brando, che ha studiato cinematografia a Los Angeles e oggi è a sua volta regista; nel 1987 Maria Rosa, costumista e proprietaria del brand di moda Mariti, che ha fondato insieme col marito Federico Pellegrini. «La prima volta che siamo usciti insieme con galanteria mi ha aperto la portiera. Prima di lui, non l’aveva mai fatto nessuno» ha detto la ragazza, e avrebbe fatto la gioia del nonno Vittorio, famoso gentleman. In famiglia, la più riservata e silenziosa è proprio Silvia, che suo marito però celebra come il vero perno dei De Sica: «Ringrazio ogni giorno di averla con me perché le donne sono fantastiche».

Ci piace chiudere con un sorriso, marchio di fabbrica per entrambe le famiglie: Christian ama spendere, allora Silvia gli concede una “paghetta”. «Cento euro alla settimana, benzina esclusa. E fa bene: se potessi spendere liberamente, combinerei solo guai. Magari tornerei a casa con un elefante imbalsamato. O rischierei di comprare 300 euro di mozzarelle, come feci una volta». Chissà che scena dev’essere stata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *