Elisabetta Canalis per le feste di Natale rientro in Italia?


Controcopertina è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Elisabetta Canalis è stata paparazzata per le vie di Los Angeles, dove vive con il marito Brian Perri e la loro figlioletta Skyler Èva. L’ex velina sarda ha fatto del sano shopping terapeutico forse in vista delle prossime festività natalizie: non è dato sapere se Ely volerà in Italia oppure resterà negli States. Anche se va detto che negli ultimi mesi abbiamo potuto ammirare spesso e volentieri la Canalis nel suo Paese di origine.

Durante la sua camminata con buste, abbiamo potuto notare nuovamente la tonicità del suo fisico. Per lei il tempo non sembra passare mai: corpo di marmo e forme generose, ma allenate e tonificate. Elisabetta ha trovato la formula perfetta per fermare le lancette del tempo che di solito scorrono inesorabili.

Lei stessa sui social ha parlato di alcuni dei suoi segreti di bellezza che toccano la parte atletica, alimentare e cosmetica. Sembra proprio che Ely per colazione opti per dei cornflake, a pranzo frullato di banane, proteine in polvere e burro d’arachidi. A cena non mancano mai carboidrati e proteine. Durante la giornata la Canalis assume pure integratori ed elettroliti e cerca di bere tre litri d’acqua.

La Canalis è da sempre patita del fitness e delle attività sportive che non smette mai di praticare quotidianamente: «Cerco di fare 3 volte in totale tra boxe e kickboxing. Ora ho iniziato a fare anche un allenamento più completo con i pesi. A volte faccio pilates. Non ho una routine precisa…». Non avrà una routine precisa, ma i risultati sono evidenti, qualunque sport lei decida di praticare.

Anche la scelta delle creme e dei cosmetici è precisa: «Uso creme molto buone. Cerco trattamenti che agiscano sul collagene e sulle macchie solari, provo quello che mi ispira, ma niente da cui non si possa tornare indietro». Provare per credere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.