La storia di Sammy Basso: la scoperta della malattia, il viaggio a New York e la speranza di una cura

Sammy Basso è il giovane 25enne affetto purtroppo da una malattia rara che colpisce perlopiù i bambini. Si tratta di una malattia genetica rara chiamata progeria che consiste nell’ invecchiamento precoce. Sammy infatti ha soltanto 25 anni, ma ha l’aspetto di un anziano. È stato qualche anno fa che è stata diffusa la storia del Piccolo Sammy, del quale si è parlato anche al Festival di Sanremo nel 2015. In quella occasione, il giovane aveva soltanto 19 anni e si è mostrato davvero forte e soprattutto determinato a portare un avanti una vita pressoché normale.

La storia del piccolo Sammy

I genitori di Sammy purtroppo hanno scoperto che il piccolo fosse affetto da questa malattia genetica rara non alla nascita avvenuta nel 1995, ma qualche anno più tardi. Sembra che crescendo il bambino mostrasse dei segni di difformità rispetto a quelli che erano i parametri di crescita ordinaria. Da li sono stati fatti tutta una serie di accertamenti e purtroppo è venuta fuori questa rara malattia. Per tutta la famiglia fu un evento drammatico che li ha spinti sicuramente a cercare aiuto. Hanno fondato un sito internet dedicato proprio alla patologia.

Il dolore della famiglia e la speranza

La speranza per la famiglia pare fosse una cura che purtroppo però non c’era e non c’è nemmeno oggi, nonostante siano passati tanti anni. Laura e Amerigo sono i genitori di Sammy. Hanno tentato il tutto per tutto portandolo anche negli Stati Uniti. Li hanno avuto la possibilità di conoscere altri bambini affetti da questa stessa sindrome.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *