Luigi Berlusconi, adesso è pronto a diventare padre

Una volta era il piccolino di famiglia, Luigi, il quinto dei figli di Silvio Berlusconi, che deve il proprio nome al nonno paterno. Poi è diventato un enfant prodige della finanza, custode attento e intraprendente del patrimonio di famiglia, quello suo e delle sorelle, Barbara ed Eleonora, che lo hanno reso zio sette volte (fra poco otto, visto che Barbara aspetta il quinto figlio).

Mancava, insomma, solo lui. Ma Luigi è uno che non ha mai avuto fretta nella vita e non ha mai fatto confronti. Ha aspettato il momento giusto, e adesso, sta per diventare padre. Sua moglie, Federica Fumagalli, è entrata nell’ottavo mese di gravidanza e il bambino, un maschietto, sta per essere accolto con tutto l’affetto che si deve a una nuova vita.

Luigi e Federica si sono sposati lo scorso 7 ottobre, dopo dieci anni di fidanzamento. Si erano conosciuti in università, alla Bocconi. Una coppia che ha sempre onorato il low profile.

Federica lavora nel campo della comunicazione, è co-fondatrice di MB Projects, ma non si presenta mai come la compagna di Luigi, non vuole vantaggi, è sempre qualcun altro a dirlo.

Anche Luigi si è fatto le ossa nel mondo della finanza con la holding fondata con le sorelle, la HI4, un tempo Holding Italiana Quattordicesima. Start up, new economy, idee, progetti giovani da sostenere. Sempre con la capacità di arrivare un passo prima.

Una vita, quella di Luigi e Federica, fra Milano, la casa di famiglia in Sardegna e quella della madre a St. Moritz. Pochi amici, strettissimi, gli stessi.

Lo scorso weekend Federica è scesa in Sardegna con i genitori: la mamma, Tiziana, che sembra la sorella, e il papà, Fabio, che compiva gli anni. Titolari di una media industria manifatturiera del tessile, non amano apparire ma sono molto alla mano, “smart”.

Fra gli ospiti della barca di famiglia di Luigi, il Moming Glory, c’era anche Giorgio Vaiaguzza, ex di Barbara Berlusconi, con la compagna Martina e la loro piccola Lea, che ha meno di un anno. Luigi, che è sempre stato uno zio amorevole, ha preso in braccio Lea con mano sicura.

Fra poco tocca a lui, e il bambino sarà il suo. Diventerà padre con la sua aria da eterno ragazzo. Anche se, come diceva Doris Day: “Le rughe sono ereditarie. I genitori le prendono dai loro figli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *