marco giallini chi è

Marco Giallini: Età, film, curiosità, moglie Loredana, vita privata e figli

TRA CINEMA E TV Marco Giallini (57) ha vinto il Nastro d’argento peri film “Acab” e “Posti in piedi in paradiso” (nello stesso anno) e “Perfetti sconosciuti”; il Premio “Nino Manfredi” per “Tutta colpa di Freud” Dal 2016 è il protagonista della fiction “Rocco Schiavone” (foto in basso).

Marco Giallini è uno degli attori italiani più amati. La prima passione del volto di Rocco Schiavone, però, è stata la musica e negli anni Ottanta, insieme a un gruppo di amici, ha fondato la rock band “I monitors”. Prima di iniziare la carriera di attore ha svolto molti lavori. Iscritto alla Scuola di Arte Drammatica di Roma, Giallini esordisce prima a teatro, dove, tra gli altri, lavora con Arnoldo Foà, e, poi, al cinema, quando, nel 1986, ottiene un ruolo da comparsa nella commedia “Grandi Magazzini” di Castellano e Pipolo.

Chi è Marco Giallini, il noto attore tra i più amati dagli italiani? Ha alle spalle una carriera davvero molto ricca ed ha ottenuto grandi premi e riconoscimenti. Lo abbiamo visto ad esempio in “Tutta colpa di Freud e Perfetti sconosciuti”. Cosa sappiamo della sua vita privata? Conosciamolo meglio.

Chi è Marco Giallini

È nato a Roma il 4 aprile 1963 ed è uno degli attori italiani più amati di sempre. Ha alle spalle una grande carriera ed ha vinto diversi premi come ad esempio I nastri d’argento con i film ACAB – All Cops Are Bastards, Tutta colpa di Freud e Perfetti sconosciuti. È stato anche per 6 volte candidato ai David di Donatello Anche se però non ha mai vinto il premio. Ha mosso i suoi primi passi nel mondo della recitazione quando era ancora molto giovane, ovvero all’età di 22 anni. In realtà ha mosso i suoi primi passi in teatro e l’esordio cinematografico è arrivato nel 1986 quando ha fatto una comparsa nella commedia intitolata Grandi magazzini.

Carriera

E’ stato nel 1995 che ha ottenuto la prima parte di rilievo nel film “L‘anno prossimo vado a letto alle dieci”. Ad ogni modo, è stato nel 2008 che Marco Giallini ha avuto il suo primo ruolo di grande successo nella serie tv Romanzo Criminale interpretando il Terribile. La serie andò in onda sul canale satellitare Sky Cinema 1.Da quel momento la sua carriera non si è più arrestata. Ha preso parte a diversi film di grandi successi come “Tutta colpa di Freud e Perfetti sconosciuti”.

Vita privata

Il prossimo 4 aprile compirà 58 anni, è alto all’incirca 185 cm ed è un uomo tra i più affascinanti del nostro paese. Nel 1993 ha sposato Loredana ed ha avuto nel 1998 il primo figlio chiamato Rocco. Il 13 novembre 2015 invece è andato il secondogenito Diego. Purtroppo la moglie nel 2011 è stata colpita da un’emorragia celebrale e morì soltanto dopo due giorni in ospedale. In seguito alla perdita della moglie, Marco ha deciso di farsi un tatuaggio ovvero un cuore sull’anulare sinistro come simbolo del loro legame eterno. Oggi l’attore vive a Fonte Nuova in una comune in provincia di Roma. Non si sa se sia single o se abbia deciso di andare avanti e concedere il suo cuore ad un’altra donna comunque. Una vita fatta di tanti successi, ma segnata purtroppo da un evento molto tragico come la morte della sua tanto amata moglie e madre dei suoi figli.

Marco Giallini dopo il grave lutto che lo ha colpito: “con la perdita di mia moglie ho perso tutto”

È uno degli attori più importanti di cui può vantarsi la cinematografia italiana. Ma Marco Giallini oltre a collezionare numerosi premi, che gli riconoscevano un enorme fortuna in carriera, ha serbato, negli ultimi anni un dolore ineguagliabile. Il racconto dell’attore nelle ultime interviste ha lasciato sgomento e tristezza. Un grave lutto sembra non abbandonarlo mai.

“La vita non è un film”: il racconto dell’attore

Sarà stasera in onda su Rai Movie Marco Giallini, nella sua professione, quella da attore e spesso e volentieri da protagonista nel film “beata ignoranza”. La commedia del 2017 diretta da Alessandro Bruno, e con la partecipazione di grandi attori tra cui Alessandro Gassman e Carolina Crescentini. Se quello che andrà in onda è uno tra i pluripremiati successi della sua carriera, ci sono segreti che l’attore ha voluto raccontare quasi sottovoce, è uno di questi è l’importante perdita che ha segnato la sua vita. “È morta tra le mie braccia”, così afferma Marco con voce tremante.

Chi era Loredana Giallini: tutto quello che c’è da sapere

Marco Giallini nel 2011 è diventato vedovo, dopo un matrimonio durato trent’anni. E Loredana, a detta dell’attore di successo, è, e sarà sempre l’amore della sua vita, nonché la madre dei suoi due figli. Quella di Loredana è stata una morte tragica ed improvvisa, e l’attore è stato per anni attento a darle riservatezza e silenzio, ma dai recenti racconti, durante l’intervista rilasciata a Vanity Fair, è trapelato tutto il dolore nascosto negli anni. Infatti, Loredana non solo è la donna che ha generato i suoi figli, ma è anche la persona che Marco non dimenticherà mai.

“Sarà sempre al mio fianco”

L’amore di Marco Giallini è andato improvvisamente distrutto. In un giorno qualsiasi di un mese come un altro, Loredana che era sempre stata in ottima salute, lo ha lasciato per sempre. Infatti racconta Marco, non si è mai pronti al dolore, soprattutto quando è improvviso. Pare appunto che la donna, avesse avvertito un dolore alla testa, e nel giro di due giorni sarebbe morta per una emorragia cerebrale, stretta, per l’ultima volta tra le braccia di suo marito.

A quasi più di dieci anni da quel dolorosissimo lutto, Marco, la cui carriera prosegue a gonfie vele, ha confessato: “mia moglie era tutto, il dolore che ho provato non mi abbandonerà mai”. Nonostante questo però, Marco vive dell’affetto dei suoi figli. E pare, che abbia ritrovato anche l’amore con Stella. Ma certamente, qualsiasi  storia non potrà mai colmare il vuoto e la disperazione.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *