Maria Grazia, morta a 27 anni dopo un intervento di routine

Si chiamava Maria Grazia Di Domenico e aveva soltanto 27 anni. La giovane è morta a seguito di un intervento di routine al quale si era sottoposta il 17 maggio scorso nella clinica privata Santa Famiglia di Roma. Naturalmente, come è prassi in questi casi, la Procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati il chirurgo che l’ha operata.

Si tratta di un atto dovuto, per consentire le indagini e di svolgere gli accertamenti per far luce sulle cause che hanno portato alla scomparsa improvvisa della ragazza. Carrese, uno dei due legali che assiste la famiglia di Maria Grazia Di Domenico, ha dichiarato a Fanpage: “Attendiamo l’esito della perizia e dell’autopsia. Siamo ancora nell’ambito delle ipotesi, ad oggi non possiamo sapere cosa sia veramente successo: siccome aveva mal di pancia le hanno prescritto fermenti lattici”.

E ancora: “Avrebbero ipotizzato varie cause, tra le quali che Maria Grazia Di Domenico fosse allergica all’antibiotico, che fossero sopraggiunte un’influenza intestinale o un’appendicite, ma non è stato posto il nesso causale tra l’intervento chirurgico e i dolori che aveva”.

Maria Grazia Di Domenico, l’intervento

La giovane Maria Grazia Di Domenico è stata ricoverata nella clinica per sottoporsi ad un intervento di routine, una conizzazione cervicale dell’utero, un’operazione che solitamente si svolge in regime di day-surgery. Originaria di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, era a Roma e si è rivolta ad uno dei centri considerato il fiore all’occhiello della Ginecologia romana. Tuttavia, dopo l’operazione, è stata trasferita prima all’ospedale San Pietro e poi al Policlicnico Agostino Gemelli.

Qui Maria Grazie è morta dopo un intervento d’urgenza e tre giorni di coma. Le prime ipotesi formulate fanno pensare, ma si attende ancora la conferma degli esami, che le sia stato perforato accidentalmente l’utero. I famigliari dopo la sua scomparsa hanno denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine e chiedono che venga fatta chiarezza su quanto successo. “


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *