Palermo, Candida muore a 39 anni con il suo bambino dopo un parto cesareo: la Procura apre un’indagine

La Procura di Palermo sta indagando sulla morte di una donna di 39 anni, Candida Giammona, e del suo bambino; la vittima era ricoverata per il parto nella clinica Candela e durante l’intervento era stata trasferita d’urgenza nell’ospedale Buccheri La Ferla, sempre a Palermo; il neonato invece era stato trasportato nell’ospedale Civico, riporta Repubblica Palermo.

I familiari hanno presentato una denuncia. I magistrati hanno disposto il sequestro delle cartelle cliniche. La donna lascia il marito e una bambina di 2 anni. Secondo quanto trapela dalla clinica Candela sembra che la donna abbia avuto una complicanza sopraggiunta durante il parto, che avrebbe poi provocato anche la nascita in sofferenza del piccolo. Quella di Candida dunque non sarebbe stata una gravidanza a rischio. A fare completa chiarezza sarà comunque l’autopsia.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *