Ragazza di 14 anni uccisa a coltellate: choc nel napoletano. Forse aggressione a sfondo sessuale

Choc nel napoletano dove una ragazza di 24 anni, Grazia Severino, è morta in ospedale dopo essere stata violentata e accoltellata. È successo a Pompei, dove la giovane è stata soccorsa dal 118 in un garage di via Carlo Alberto I Traversa: trasportata in ospedale a Castellammare di Stabia, è morta in seguito alle ferite riportate. Sul corpo i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome e segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie.

Tre ferite sulla pancia, entrambe le caviglie spezzate e i segni di violenza sessuale. Così è arrivata all’ospedale di Castellammare di Stabia Grazia Severino, la giovane che domani avrebbe compiuto 24 anni e che invece è morta poco dopo il suo arrivo al San Leonardo. Troppo gravi le ferite e le sue condizioni all’arrivo in ospedale: la ragazza è deceduta poco dopo.

SONO IN CORSO LE INDAGINI

Sono in corso le indagini dei carabinieri di Castellammare di Stabia e dei carabinieri di Pompei per la ricostruzione di quanto accaduto.

 

SUL CORPO SEGNI DI VIOLENZA SESSUALE

Sul corpo i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome e segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie.

DOMANI AVREBBE COMPIUTO 24 ANNI

La vittima era nata il 30 aprile del 1997, domani avrebbe compiuto 24 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *