Silvia Toffanin spera sia l’anno giusto per sposare Piersilvio Berlusconi

Altro che autunno: Silvia Toffanin si prepara a vivere una nuova primavera televisiva alla guida di Verissimo, il programma che da 15 anni conduce su Canale 5. Sì, perché se finora la presentatrice si era “accontentata” del titolo di regina del sabato pomeriggio, ora vuole tentare il colpaccio, puntando a conquistare anche il pubblico della domenica.

Dunque Silvia raddoppia l’appuntamento col suo salotto, diventato un’istituzione della Tv, il luogo in cui i personaggi famosi del mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione raccontano nel profondo.

Per Silvia si tratta di una sfida importante che, il sabato la vedrà protagonista fino alla prossima primavera, mentre la domenica “solo” per dieci puntate. Come andrà a finire? I numeri sono dalla parte della Toffanin: durante l’ultima stagione il programma ha messo a segno buoni ascolti, grazie alla media di 2,6 milioni di telespettatori e uno share del 19,2 per cento. Tanto è bastato per convincere Mediaset a chiederle di aggiungere la domenica all’appuntamento del sabato.

A farle la proposta è stato il compagno, Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato del polo televisivo. A quanto pare il «Sì» della Toffanin è tardato ad arrivare, come ha raccontato proprio il manager del Biscione durante la presentazione dei palinsesti autunnali: «È stato difficile convincere Silvia al raddoppio, ma lo farà con grande entusiasmo. Verissimo è il programma dove tutti gli ospiti vogliono andare, ha le caratteristiche per avere successo anche la domenica».

E chissà che questa nuova stagione televisiva non porti anche altre novità per la Toffanin che, finora, dalla vita ha avuto quasi tutto: un uomo che ama, due figli – Lorenzo Mattia e Valentina Sofia – un lavoro che adora, la popolarità, la ricchezza. Nella favola che sta vivendo mancano solo (da anni) le nozze.

Pubblicamente nega, ma chi la conosce…

Anche se, pubblicamente, Silvia ha sempre negato che l’abito bianco sia il suo sogno nel cassetto. «Non sento il bisogno di una cerimonia per sentirmi più amata. Forse il matrimonio mi spaventa perché non vorrei mai che la persona al mio fianco fosse lì solo perché deve.

Vorrei che mi scegliesse sempre, come io scelgo lui», ha detto di recente la conduttrice di Canale 5,-Parole sincere o versione di comodo, confezionata in famiglia per mettere a tacere voci e indiscrezioni giornalistiche? Chi la conosce sa che la verità è un’altra ed è più romantica.

Il pubblico si chiede quale sia la verità

Lo dimostrano i lacrimoni che rigano il suo viso davanti alle telecamere ogni volta che Silvia intervista qualche personaggio famoso che annuncia le nozze. È successo con Elisabetta Canalis, Elena Santarelli, Lorella Boccia e altri. Insomma, se la razionalità – o gli ordini di scuderia – le fa dire che il matrimonio è una formalità di cui è possibile fare a meno, il cuore la spinge, assicurano i beninformati, verso un’altra direzione.  Di fronte alla sua commozione ogni volta che si parla di matrimonio, il pubblico chiede spesso: «Silvia piange perché è sensibile o perché Pier Silvio non la sposa?».

C’è una trattativa ancora in corso

Ma adesso qualcosa potrebbe cambiare. La Toffanin e Berlusconi si amano ormai dal 2001. Adesso lui le ha dato la possibilità di crescere, ancora, come conduttrice, ma lei non ha ancora chiuso… le trattative. Il raddoppio di Verissimo è sì un bel regalo, che sicuramente Silvia si merita, però in fondo al cassetto dei desideri c’è sempre quell’abito bianco che lei non ha mai indossato. A quasi 42 anni e dopo venti di storia d’amore, il momento è quello giusto. La nuova sfida televisiva della Toffanin è appena cominciata. Adesso tocca a Pier Silvio fare la prossima mossa, quella che conduce all’altare.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *